356. Riflessioni

Giornata di transizione.L'arrivo di un'amica che aiuta a distrarsi in giorni in cui la testa farebbe altro.Il tentativo di portare avanti la seconda, meno ottimale, soluzione.Ma anche e soprattutto le reazioni di alcune persone che spinte dal solo affetto hanno deciso di dirmi la loro sul farmi aiutare, sul chiedere,…

Continua a leggere…

354. Dev’essere rinato qualcun altro. Probabilmente un bastardo.

Le risposte sono arrivate. Tutte sbagliate. Così la merda potenziale è merda confermata e di nuovo bisogna cercare il modo di venirne fuori. Sì, vero, mi è stato detto che c’è ancora tempo per risolvere, ma il tempo è utile se poi hai una strada che ti conduca al di…

Continua a leggere…

353. Ancora

Niente risposte. Non oggi. Domani. Forse. Perché io, di certezze, non ne ho proprio più. Una giornata a tenermi impegnato. A guidare, guardare il cellulare, andare a visitare i miei genitori in due cimiteri diversi, guardare il cellulare, mangiare focaccia straunta, guardare il cellulare, comprare colomba scontata, guardare telefilm, guardare…

Continua a leggere…

352. Vigilia

Alla fine ci siamo. Domani, o al più tardi giovedì, ci sarà la prima risposta, quella che definirà ciò che avverrà dopo, mentre nel frattempo attendo l’altra che potrebbe arrivare da un momento all’altro. Due risposte, quattro combinazioni possibili, da quella “meno peggio” (scusate, ma di “migliore”, qui, non c’è…

Continua a leggere…