Non stancarti di andare

Sono terribilmente combattuto nello scrivere di questo volume, perché ci sono due voci contrastanti, di cui una oggettiva e una terribilmente soggettiva. Sarebbe facile dire “l’oggettiva è la più importante”, ma è anche vero che nell’apprezzamento di un libro, così come di qualunque altro modo di raccontare una storia, la…

Continua a leggere…

267. Il porto proibito

Non capita spesso che compri fumetti di cui non ho sentito parlare. Qualche libro sì, soprattutto se l'argomento o l'autore mi ispirano, ma sui fumetti vado molto più coi piedi di piombo. Mi è capitato, però, qualche tempo fa di girare in libreria e vedere un volume che sembrava un…

Continua a leggere…