Il prezzo della scelta

Negli ultimi due romanzi usciti in Italia Richard North Patterson ha cambiato una delle regole che l’avevano accompagnato nel corso di praticamente tutta la sua produzione, ovvero la “continuity”, la continuità  narrativa che in modo più o meno evidente legava tutti le sue opere. Il motivo di questa scelta, oltre…

Continua a leggere…

L’indiziata

Scrivere un legal thriller decidendo di trattare la questione israelo-palestinese è indubbiamente una sfida non da poco, seppur stimolante; scriverlo bene, mantenendo una visione d”insieme sull”argomento, senza prendere le parti di alcuna fazione è un”impresa quasi impossibile, ma che a Richard North Patterson riesce pienamente. Dopo “I 59 giorni”, romanzo…

Continua a leggere…

Proiezione Privata

Ed ecco finalmente il Richard NorthPatterson che conosco ed adoro. “Private Screening”, ultimo tra i romanzi di Patterson mai tradotti in Italia, mostra tutte le caratteristiche dei suoi libri migliori: personaggi ben delineati, tridimensionali e completi, una storia perfettamente delineata e scandita, una vicenda adeguatamente intrigante e, non ultimo, il…

Continua a leggere…

The Outside Man

Secondo romanzo in originale che leggo e di nuovo si tratta di un volume di Richard North Patterson mai tradotto in Italia (purtroppo, vorrei aggiungere). Dopo “The Lasko Tangent”, opera prima che, come avevo scritto, risultava estremamente gradevole ma indubbiamente acerba, questo secondo tentativo dell’autore risulta ancora più convincente; è…

Continua a leggere…