L’assassinio del commendatore

Premessa d’obbligo. Amo Murakami, dalla prima volta che anni fa ho letto un suo romanzo. Non ho letto ancora tutto, perché ho imparato che i suoi scritti tendono a lasciarmi un residuo emotivo che non sempre sono pronto a gestire, per cui li centellino per il momento che istintivamente sento come…

Continua a leggere…

Nel segno della pecora

“Cos’hai letto di recente?” “Oh, sai, solite cose. Ho letto la storia di un tizio che ha un certo feticismo per le orecchie e si mette con una modella di orecchie/correttrice di bozze/ragazza squillo piuttosto irritante e finisce ad andare alla ricerca di un demone/pecora che prende possesso delle persone”.…

Continua a leggere…

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio

Nella mia sfida di lettura per quest’anno c’era già un Murakami pronto ad attendermi, ma quando in libreria ho trovato il suo ultimo romanzo, non ho potuto trattenermi dal comprarlo immediatamente ma anche e soprattutto dal fargli scalare la coda della sfida e leggerlo prima di ogni altro. La felicità.…

Continua a leggere…