Storie Di Un Podcast: Buffy (il trucco c’è ma, forse, non si sente)

Pensavamo che l’episodio del Dottore fosse stato problematico e, per molti versi, è stato così, tra necessità di ri-registrare tutto e volumi da sistemare. Sì, lo so, l’audio di Gabriele non è il massimo, ma vi assicuro che è stato il meglio che potessi ottenere.

Ma comunque.

Pensavamo, dicevo, che perdere un episodio fosse problematico e di sicuro lo è, ma provate voi a registrare metà episodio e poi perdere la connessione di uno (o due) dei tre partecipanti.

Provate a scoprire che da quel momento in poi non si sente più l’audio, alternativamente, di uno dei due e decidere che per forza di cose si deve rimandare il resto della registrazione.

Provate a riprendere in mano l’episodio dopo una settimana e registrare in modo tale da non far notare lo stacco.

E se non bastasse provate ad avere lo stesso problema alla fine della seconda registrazione.

Sì, se non fosse chiaro, questo episodio è stato registrato in tre volte, di cui due a distanza di una settimana l’uno dall’altro.

Solo l’esperienza del precedente casino ci ha permesso di evitare problemi peggiori, ma comunque è stata una situazione interessante (nel senso cinese del termine).

Dato che nessuno, ascoltandolo, ha fatto notare stacchi mi fa pensare di aver fatto un buon lavoro nel montaggio, ma la sfida è stata notevole.

Fortunatamente, invece, i contenuti sono filati via lisci: conosco Lamberto da letteralmente più di un decennio, conoscevo la sua preparazione sul tema (e aspettatevi di risentirlo per Star Trek) e non avevo dubbi sui risultati. È la tecnologia che a volte si ribella, ma stiamo imparando a tenerla a bada.

Ora, se volete, potete tornare ad ascoltare l’episodio a caccia dei due punti di giunzione: un non-premio a chi li trova 😉


Also published on Medium.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.