Disponibilità

Che per me sia importante esserci per le persone a cui tento penso non sia una novità.

Che mi renda disponibile anche per persone che non è detto conosca bene, forse, anche.

In queste cose seguo l’istinto e, sopratutto, cerco di comportarmi da “decent human being”, come direbbero gli anglosassoni, cercando di sempre di agire come vorrei si agisse con me.

Questo, però, non significa che la porta sia sempre aperta per chiunque e, soprattutto, non significa che non sia io a decidere chi da quella porta possa entrare o meno: in particolare se io mi offro di esserci, di ascoltare, di aiutare, quella mia offerta è sincera e insindacabile; semplicemente non la faccio se non ne sono convinto e se non sono disposto a darle seguito nell’ambito delle mie possibilità e del buon senso.

Ma se quell’offerta non l’ho fatta, allora prima di entrare dalla porta si deve bussare e aspettare che io decida di aprire e inviti a entrare: entrare vedendo uno spiraglio equivale a una violazione che porta immediatamente all’effetto contrario, quello di farsi buttare fuori il prima possibile e, se non si recepisce la situazione, anche in malo modo.

Questo forse mi renderà una persona meno “bella” di quanto si possa pensare, ma di sicuro più reale: sono conscio di quanto esserci sia costoso in termini di tempo ed energie e ritengo di avere il diritto (nonché il dovere verso me stesso) di decidere per chi e quando spenderle.

Il che, banalmente, significa che se vi ho detto che potete contare su di me, se vi ho offerto una mano o una spalla o un orecchio (che detta così fa molto macellaio, ma pazienza), allora state certi che farò il possibile per esserci, ma se non mi sono offerto di farlo, le cose sono diverse: potete assolutamente chiedere, con rispetto ed educazione, e probabilmente se mi sarà possibile vi ascolterò o aiuterò, ma se inizierete a pretendere, quella è la porta. Non sbattetela quando uscite.

Cosa celebri oggi?
L’aver imparato a dire di no. Il sì è disponibilità. Il no è sopravvivenza.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.