Trattative

Oggi mi ha chiamato una delle persone a cui avevo fatto fare un preventivo per il condizionatore, preventivo che feci fare verso la fine di settembre.

Tra quelli che vennero, questo fu quello che mi fece non solo il preventivo più caro, ma stette pochi minuti in casa, non diede più di una soluzione e quella che propose mi sarebbe venuta a costare il doppio delle altre.

Non solo, si raccomandò di decidere in fretta perché i condizionatori, a quel prezzo, gli sarebbero rimasti per poche settimane.

Gli risposi che, se avessi deciso di procedere, gli avrei fatto sapere non oltre due settimane.

Ovviamente andai altrove per vari motivi: prezzo, cura nell’esaminare il problema e, soprattutto, idiosincrasia verso chiunque spinga per farmi fare un acquisto dicendo che i prezzi poi cambieranno in pochi giorni; qualche rara volta è vero, la maggior parte è un tentativo di portare a casa l’affare senza che uno possa approfondire altrove. Sono disposto a correre il rischio, piuttosto che farmi manipolare commercialmente.

Comunque sia, dicevo, gli avevo comunicato che se avessi optato per procedere col lavoro, lo avrei contattato nel giro di due settimane.

Ne sono passate più di otto.

Oggi mi chiama e mi dice “ah, volevo sapere se devo archiviare la sua pratica.”

Risposta, educata (e un po’ stupita) “sì, mi sono rivolto altrove. Grazie comunque”.

Ho fatto appena in tempo a sentire una voce stupita/delusa prima di riattaccare.

Ora.

Se mi chiami dopo più di due mesi vuol dire che no, quei condizionatori non erano così a ruba da avere uno sconto limitato.

E vuol dire anche che se fossi stato più furbo, forse avresti portato a casa l’appalto, ma hai voluto giocarla troppo alta e, onestamente, troppo lunga: due mesi? Davvero?

Nulla di male, eh? Evidentemente avevi sufficiente attività da non aver bisogno del mio ordine, ma dato che ti avevo anche detto che il lavoro, se l’avessi fatto, mi sarebbe servito entro fine anno, chiamarmi il 19 dicembre è segno che o non mi hai cagato, oppure non mi hai preso sul serio.

Spiacente.

Ma anche no.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Un commento

  1. Ma cosi diffidente sei? Ma dai, per solo pochi giornini in piu’…
    ^_*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.