Tutto in una parola

Premetto subito che questo post vuole essere una riflessione scritta, con poche certezze e molti dubbi, ma che penso non sia totalmente infondata: qualcuno potrà pensare che sia un discorso esagerato, ma pazienza; mi sento dare dell’esagerato da sempre, soprattutto su argomenti come questo, per cui me ne farò una ragione.

Purtroppo devo anzitutto spiegare l’ambientazione, poi passerò al ragionamento.

Dunque, su Snapchat esiste un account/canale in cui durante la settimana varie persone si alternano a fare una sorta di “ultime notizie” legate sia al mondo del social che al mondo reale: esperimento interessante (più o meno), che nel week-end viene integrato da un certo numero di rubriche.
Alcune di queste, devo dire, non sono male: c’è una brava psicologa che parla in modo semplice di problematiche comuni, un istruttore di fitness dotato di raziocinio e una ragazza, studentessa (credo) di biologia e appassionata di alimentazione sana, che dà consigli proprio relativi a questo ultimo argomento.
Credetemi, stando con Miss Sauron e avendo in corso io stesso un percorso alimentare in cui cerco di migliorare costantemente, di cazzate relative all’alimentazione ne ho sentite tante, mentre questa ragazza è veramente in gamba e fornisce informazioni corrette e interessanti.
Si tratta di uno dei “conduttori di rubriche” migliori sia per competenza che per simpatia e autoironia.
Caso vuole (e ci stiamo avvicinando alla fine della premessa) che si tratti anche di una ragazza molto bella.

Oggi stavo guardando gli snap di un suo “collega” che, a un certo punto, parlando della rubrica di questa ragazza dice “uh, mi dicono che oggi la bellissima xxxx parlerà di questo argomento!”.

E lì mi sono fermato.

Ora, sono certo che siamo tutti d’accordo che definire una persona bellissima sia, a tutti gli effetti, un complimento: non sono qui per metterlo in dubbio.

Ma.

Qui non si stava parlando di una rubrica estetica, né di un concorso di bellezza, bensì di una rubrica dedicata a consigli alimentari.

Allora perché la prima parola che è venuta in mente è stata “bellissima” e non, invece, “bravissima” o anche “simpaticissima” (anche se già molto meno adatto, dato che anche la simpatia sarebbe stata un argomento accessorio): perché focalizzarsi sull’estetica di questa ragazza quando, nell’argomento, non c’era nulla che riguardasse questo aspetto?

Perché, mi domando, viene così naturale spostare il focus dalla sostanza all’apparenza se si ha a che fare anzitutto con una ragazza e, in secondo luogo, con una ragazza esteticamente attraente?

Due giorni fa è stata la giornata mondiale contro la violenza delle donne e io ho elencato una serie di modi di agire e pensare che sono evidentemente complici di tali violenze: il problema, però, è che ci sono anche tante sfumature che appaiono tendenzialmente innocue e che invece potrebbero e dovrebbero essere il segnale di quanto tarato male sia il termometro su questi argomenti.

Se a presentare questa rubrica fosse stato un ragazzo altrettanto attraente, la persona in questione l’avrebbe citato dicendo il “bellissimo yyyy”? Oppure avrebbe usato altri aggettivi più azzeccati? E, prima che sorga l’obiezione, non è un discorso relativo all’eterosessualità o meno di chi ha citato la ragazza: se anche una donna eterosessuale l’avesse presentata così, il mio pensiero sarebbe rimasto, perché la questione è proprio nella scelta del focus.

Ribadisco: non ho certezze al riguardo e magari si tratta soltanto di una mia enorme sega mentale o di una grandissima esagerazione e, onestamente, sono sicuro che non ci fosse, da parte del collega, intenzione effettiva di sminuire la ragazza; proprio per questo mi faccio questa domanda: il fatto che venga naturale e che non porti con sé l’intenzione non dimostra quanto questa anomalia sia radicata e quanto lavoro si debba fare per rimuoverla?

Non lo so, davvero: forse esagero o forse no. Ma la domanda continua a ronzarmi in testa.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

2 commenti

  1. No, non esageri, se sei una bella ragazza, a tante teste di cazzulam non gliene fot…frega niente se professionalmente siano molto brave, guardano solo il lato esteriore della persona.
    Guarda te lo dice una donna vecchierella, che ne ha viste di cose, e si spera che ci siano sempre piu’ Uomini che si fanno seghe mentali come te, e che se ne accorgano di come certi tipi si comportano con il mondo femminile.
    Non so se sono riuscita a farmi capire, ma tu sei un bravo osservatore e leggi perfettamente le cose che scrivono le persone che commentano, perciò, ti ringrazio di questa tua osservazione, che e’ vera, giusta, altro che seghe mentali, ci vuole un’intelligenza e sensibilità non comuni come le tue per capire.
    Un caro saluto.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.