E arrivarono le ferie

Ebbene sì, con la ciliegina di un ultimo giorno ben più leggero del previsto, sono finalmente le arrivate le tante agognate ferie.

E mai come quest'anno definirle così è azzeccato: nonostante le due pause a Londra, i mesi passati sono stati tra i più difficili della mia vita (e ancora sono in ballo), capaci di togliermi quasi ogni energia e forza.

Per cui ora riposto.

Non faremo chissà che, ci divideremo tra i nostri due luoghi e non abbiamo (quasi) nessun programma.

L'unica necessità, quest'anno, è prendersi del tempo per ricaricarsi, dormire, rilassarsi, stare bene per quanto umanamente possibile.

Leggere e scrivere sono elementi aggiuntivi che non farebbero affatto male.

La cosa che mi colpisce più di tutte, oggi come ogni volta, è il modo in cui mi debba per certi versi costringere a rendermi conto di essere in ferie: quella sorta di ritmo incessante, di necessità di fare tutto in un certo lasso tempo, di stare dietro alle scadenze, alle urgenze, a qualunque cosa possa arrivare, non se ne va immediatamente, ma tende a rimanere sedimentata; devo forzarmi a respirare, a ricordarmi che no, ora non c'è bisogno di correre, non c'è bisogno di trattenere il fiato o di guardare l'orologio.

Ho tempo.

Per vivere e respirare.

Ho tempo.

Penso sia uno dei pensieri più belli.

 

E il blog?

Negli anni ho provato praticamente ogni combinazione, dalla chiusura per ferie ai post saltuari a, l'anno scorso, il mantenimento del post al giorno.

Devo dire anche che mi piace la regolarità nei post ma, in queste tre settimane, non voglio che sia forzata.

Questo significa che non intendo chiudere per ferie ma che, potenzialmente, potrebbe esserci un servizio ridotto: poi magari scriverò comunque tutti i giorni, ma diciamo che non sarà una cosa scontata, ecco.

 

Detto questo passo e chiudo, che il trolley e, domani, un treno mi aspettano.

 

See you soon.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

2 commenti

  1. Anche per me oggi sono iniziate le ferie! Ed anche io ne ho un gran bisogno, dopo un anno lavorativo che definire stressante è essere positivi. Ti auguro di riposarti, ricaricarti e ritornare più in forma che mai. Un grosso saluto. E, chissà, magari un giorno ci rivedremo. 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.