Noi vs. Loro

Tante, tantissime volte leggo scritto da altri o scrivo io stesso che non esiste un “noi” e un “loro” riferito al clima terribile in cui stiamo vivendo: l’ho scritto convinto e sono certo che l’abbia scritto convinto chiunque altro l’abbia fatto.
Sbagliavo.
Sbagliavamo.

Esiste eccome un noi diviso da un loro.
Esiste senza ombra di dubbio una netta separazione tra chi è causa diretta o indiretta di questo male e chi, invece, lo subisce e basta.
Esiste e dobbiamo smettere di negarlo.
Esiste e noi dobbiamo trovare il modo di sconfiggere tutti loro, renderli inoffensivi, punirli nel caso di danni attivi, farli (metaforicamente) sparire.

Loro sono il male.

Loro.
Quelli che cavalcano l’odio.
Quelli che attaccano il capro espiatorio più facile pur di acquistare consenso dal popolo bue.
Quelli che non sanno di cosa parlano, ma è sufficiente poter odiare.
Quelli che segregano, umiliano, bullizzano e poi si stupiscono se qualcuno, alla fine, dà di matto. Che le azioni dei folli sono terribili e sconvolgenti, ma chi ha creato quei folli ha sangue sulle mani alla pari dei folli stessi.
Quelli che sono pronto a sterminare prima ancora di sapere chi, tanto a loro basta una scusa.
Quelli che festeggiano le morti sui gommoni.
Quelli che tengono il bastone pronto in mano invece di ficcarselo su per il culo.
Quelli che più armi ci sono meglio è.
Quelli che fanno titoli di odio sui giornali o scrivono tweet aberranti.
Quelli che si nutrono delle carogne dei cadaveri che loro stessi hanno contribuito ad accumulare.

Loro sono il nemico.
Quelli che odiano perché di odio vivono.
Loro.
E no, non dobbiamo odiarli, non dobbiamo pestarli, non dobbiamo fare nulla di ciò che farebbero loro.
Dobbiamo isolarli.
Dobbiamo sterilizzarne le parole e l’influenza.
Dobbiamo mostrare quanto piccoli sono.
Dobbiamo contrastare l’ignoranza e l’odio con la cultura e l’amore.
E non mi importa se sembro un fricchettone pacifista senza contatto con la realtà.
Non mi importa.
Perché odiare è facilissimo, smettere è quasi impossibile eppure è l’unica strada.

C’è un solo modo di sconfiggere chi ci avvelena il mondo. Lasciare che quel veleno torni loro indietro.

Noi possiamo farcela.
Insieme.
Senza fare il loro gioco.
Insieme.

 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.