Mancanze

 

Avevo iniziato a scrivere un post.
Un post su come sto stasera, sui pensieri, sulle paure, su quello che verrà.
Un post talmente carico di amarezza, che mi ha dato sui nervi prima ancora di finirlo.

La verità è nonostante il week-end tutto sommato ricaricante, domani si ricomincia a pensare, cercare, provare, temere.
E no, non basta un week-end per tornare al pieno delle forze, non basta un week-end per scordare quanto già è successo o a dimenticare quanto a ogni tentativo le possibilità si restringano.
Un week-end come questo serve a lenire un po’, quello sì, ma lenire non è guarire. Non può esserlo.

Sto vagliando nuove idee. Per fortuna non sono ancora terminate. Quelle che rischiano sempre più di esaurirsi sono le energie, è la spinta a cercare sempre un tentativo in più.
Venerdì mi rendevo conto che una parte di me vorrebbe dire “ok, andate a fanculo, io mollo il colpo. Fate quello che vi pare e vedremo cosa mi rimarrà dopo”; passività, mollare il colpo, lasciare andare.
Non posso e non voglio permettermelo, è un pensiero che mi è talmente estraneo da essere in sé cartina tornasole di quanto le mie energie e il mio umore siano al limite.
Poi lo sappiamo tutti che non mollo, più che altro perché non sono neanche sicuro di essere capace di farlo, ma resta il fatto che mentalmente mi sto consumando.
Miss Sauron sta facendo l’impossibile per sostenermi e l’aiuto di chi ha donato anche solo cinque euro mi ha fatto sentire il calore di chi vuole starmi accanto, oltre a darmi l’aiuto materiale per ridurre la cifra che mi serve.

Mi hanno aiutato ad arrivare fin qui.

Ma qui non è ancora la fine.

Non so dove sia la fine.

Non so quanto manchi alla fine.

Non so come sarà la fine.

So che mi manca il cuore leggero.

So che mi manca sentirmi libero.

So che mi manca avere prospettive.

So che mi manco io.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

2 commenti

  1. Ricordo che quando io ero scoraggiata tu mi spronavi a non mollare. Tu non puoi mollare. Tu sei forte. Cadi e ti rialzi. Lo so. Ce la farai. Vincerai. E sai più forte di prima.

Lascia un commento