363. Certezze

Ci sono alcune certezze, piccole ma importanti.

Che a ridosso del mio compleanno uscirò a cena coi miei amici.

Che non serve dire loro di non fare regali, perché non mi ascolteranno e, solitamente, mi faranno qualcosa di nerdosamente figo.

Che il ristorante solitamente impeccabile finirà per fare cazzate su cazzate (indipendentemente da quale ristorante sia).

Che la pasticceria di fiducia sarà fornitrice di orgasmi per il palato, siano essi sotto forma di torta al quadruplo cioccolato o bignè.

Che si faranno discorsi nerd.

Che si riderà, anche quando è più difficile farlo.

Che il tempo passerà in fretta.

Poi ci saranno sempre anche piccole novità.

Tipo che per mangiare dei bignè verranno dati dei cucchiaini.

O che per servire un vassoio (solo da aprire) si impieghi un quarto d'ora perché “li stanno preparando” (li avevo portati io, ribadisco).

O che il cameriere giustifichi un piatto non portato dicendo che l'aveva portato ma “gli amici all'altro lato del tavolo” se lo sono mangiato.

O che a un certo punto finisca per ascoltare, tra i partecipanti, una conversazione in cui si citano Tampax e Vodka nella stessa frase.

Che di tutto si può dire, nella mia vita, ma non che sia noiosa.

E comunque sia messo agli atti che i bignè sono sottovalutati.

 

PS: grazie dell'aiuto a Silvia, Juri, Giuseppe e, come sempre, a chi ha deciso di rimanere anonimo. Grazie.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

4 commenti

  1. vuoi un pò di ceci?? (cit.)

  2. Avrei piacere di festeggiarti anche a Bologna, io lo dico poi….Non si sa mai.
    Basta che tu porti i bignè

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.