270. Così.

Giorni così.

Esci per andare da un cliente tutto il giorno, ma il pensiero rimane a casa.

Riesci in qualche modo a essere più produttivo del previsto.

Praticamente non fai pausa pranzo, sfrutti quell'ora per tornare a casa, dare la medicina a Zen, ripulire il suo vomito, uscire di nuovo.

Mangi un pezzo di focaccia fredda in metropolitana.

Lavori ancora.

Ti regalano una maglietta, dicono che da loro lo fanno ogni anno, come buon auspicio. Sorridi nonostante tutto. Continui a essere produttivo nonostante tutto.

Torni a casa.

Quasi ti addormenti sul divano.

Mangi le peggiori porcherie.

Cerchi di coccolare un po' Zen, ma si innervosisce e vomita e, prima che tu riesca a pulire, Stitch ci cammina dentro.

Prendi Stitch, gli dai del pirla, gli lavi le zampe.

Non è contento, io lo sono meno.

Ti ributti sul divano e passi più tempo a decidere cosa vedere che a vedere qualcosa.

Finisci per scegliere un film di Godzilla del '64 ma, dato che era stato originariamente tagliato, per buona parte è in giapponese, così ti procuri i sottotitoli.

In inglese.

Che mostrano dialoghi diversi per un buon 50% da quelli doppiati in italiano.

Quindi stai guardando un film di mostri metà in giapponese e metà in italiano con sottotitoli in inglese che non rispecchiano quello che stai sentendo.

Te ne freghi.

Ti chiedi se potrai lasciarlo solo nel week-end.

Ti chiedi se lo troveresti ancora lasciandolo solo.

Temi di sapere la risposta a entrambe le domande.

Ti asciughi gli occhi.

Vai a dargli il cortisone.

Lo sputa.

Provi a ridarglielo.

Lo deglutisce.

Lo sollevi per carezzarlo un po' e cerchi di far finta di non notare che una volta facevi fatica a sollevarlo e ora lo raccogli con una mano.

Fai finta di non sentire le vertebre che spuntano dalla schiena.

Gli pulisci la bocca come fosse un bambino.

Lo rimetti nel trasportino.

Lo guardi e spegni la luce.

Giorni così.

Con poco altro da aggiungere, se non la stanchezza.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. Vi abbraccio entrambi con il pensiero. Forte.

  2. ci siamo passati come sai
    è molto triste 🙁

    ci ha confortato un veterinario fantastico

    un abbraccio

  3. Un abbraccio fortissimo.
    A Zen.
    A Stitch.
    Ma soprattutto a TE che vivi questa situazione difficile cercando di farti forza per tutti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.