264. Starter

Coi veglioni ho chiuso parecchio tempo fa.

Non che non mi piacciano concerti o feste, ma essere in mezzo a gente che non conosco per aspettare mezzanotte mentre molti degli altri presenti si ubriacano non è, sinceramente, nella top ten dei miei divertimenti.

Per cui quest'anno abbiamo avuto la fortuna di fare una bella cena tra amici.

Sei persone.

Tanto cazzeggio.

Buon cibo.

(Per gli altri) buon vino.

Baffi finti.

Io che mi scopro clone di Poirot.

Fumetti appicciati su bastoni.

Qualche gioco in scatola (non giocate contro Miss Sauron e le sue amiche a Pictionary, vi stracceranno).

Una lanterna cinese fatta volare (e sì, mi sono emozionato molto).

Piccole cose che, però, ci hanno portati fino alle 3 del mattino a stare in giro, iniziando l'anno in modo più che gradevole.

E oggi altro buon cibo (strano, eh?) e poi di ritorno a casa.

Il divertimento di prendere una macchina elettrica dalla stazione a casa (oh, noi ci divertiamo anche così, ok?).

E poi la sorpresa: Zen, che ieri non stava affatto bene, che girovagava per casa allegro e affamato.

E, scusate, ma per me il 2016 non poteva iniziare meglio: senza illusioni, senza credere che tutto sia a posto, ma col cuore riscaldato almeno per un po'.

Domani mostre, cena indiana, amici.

Sì, poteva iniziare decisamente peggio.

 

 

 

 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. Le cene con gli amici sono ke meglio. Pure noi in semi sempre quelli è le risate sono assicurate. Meglio di così cosa vuoi dalla vita?

  2. Pure noi abbiamo preferito una serata tra amici. Incasinata ma bella .
    Auguri di Buon Anno a te, Simona e le belve

  3. Benissimo, tutte ottime notizie! Oggi leggerti è doppiamente bello

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.