248. Qualcosa di cui non parla nessuno oggi.

Due cose che scrivo subito: se non vi importa di Star Wars non leggete (e magari non scassate le palle sui social, che le cose che importano a voi, noi le sorbiamo tutti gli altri giorni); seconda cosa: non farò spoiler di alcun tipo.

Detto questo sì, oggi in 8 nerd eravamo a vedere come centinaia di altri il nuovo episodio, con quel misto di anticipazione e terrore che solo chi ha ricevuto una certa orribile sequenza di prequel dopo aver atteso con ansia ben altro può capire.

È una trama innovativa? No.

È una strizzata d'occhio ai fan? Di brutto.

Ha buchi di sceneggiatura? Senza dubbio, come ogni film della saga (siamo sinceri).

È divertente e appassionante? Assolutamente sì.

In soldoni, gli 8 nerd sono usciti entusiasti come non osavano sperare e grati di aver visto un film del genere.

Sia chiaro: Il Risveglio della Forza non è e non può essere epico come la trilogia classica, anche perché la trilogia classica ha impiegato decenni a diventare quel simbolo che è; lo scopo del film era prendere in mano personaggi vecchi, introdurne di nuovi, raccontare una storia avvincente e divertente e portare allo spettatore quel senso di meraviglia che caratterizzava l'unica vera trilogia.

In questo senso, Abrams è riuscito appieno.

Era un compito difficilissimo: donare una nuova vita a un marchio che sembrava concluso e aprire la strada a qualcosa di molto più grande senza deludere appassionati e, ovviamente, casa di produzione.

La strada che ha scelto è stata di non inventare una trama innovativa, ma far sì che in strade per molti aspetti già viste si muovessero nuovi personaggi con nuove dinamiche, il tutto condito da scene d'azione mozzafiato, un'ironia molto più evidente e moderna e, finalmente, l'abbandono di quell'orribile CGI che Giorgino aveva deciso di piazzare ovunque.

Sono due ore e quindici minuti che passano veloci senza praticamente mai tirare il fiato, con alcuni eventi (o informazioni) notevoli e un senso di “e ora?” che raggiunge lo spettatore alla fine.

Naturalmente non dubito che ci saranno un sacco di persone che avranno di che sparlarne. Mettiamola così: ieri ho avuto una notizia più che spiacevole, domani ne vedrò probabilmente ripercussioni anche peggiori; stasera Abrams mi ha fatto distrarre, sorridere ed emozionare per due ore e questo, per me, è l'effetto di un film che ha raggiunto il suo scopo.

Era ora.

E comunque Kylo Ren è insopportabile, Rei fantastica e voglio BB8. Per dire.

 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.