246. Vecchie cacce al tesoro

Nessuno potrà mai dirmi che io non sia un amante di quasi ogni forma di innovazione tecnologica.

Ho avuto smartphone prima che si chiamassero così, sognato lettori mp3 quando gli mp3 si ascoltavano solo con winamp, riversato cd e film ben prima che il file sharing permettesse di averne scorte infinite.

Un gusto che è andato perso, almeno per me, però c'è: quello del valore del singolo elemento, sia esso una canzone, un film, un album musicale.

Quando ero ragazzino, se capitava di scoprire una canzone per radio o in qualche altro modo, si scatenava poi la ricerca per recuperarla: mi ricordo le volte passate a rovistare nel reparto musicassette (o cd, dopo) delle Messaggerie in Corso Vittorio Emanuele alla ricerca di una canzone di cui conoscevo (se andava bene) solo l'artista, di sicuro non l'album.

Così finivo per comprare un album per una sola canzone e, poi, scoprire che anche altre erano notevoli o, all'opposto, che quella era l'unica decente.

Ma la collezione musicale cresceva lentamente, tanto da far sì che ogni nuova acquisizione passasse talmente tante volte nel mio walkman o nello stereo da finire per impararle a memoria senza neanche volerlo.

Ora, a meno di essere appassionati di un certo livello, non è così. Per me non è così.

L'avere a disposizione 10.000 e passa brani sul mio pc, ma anche store ufficiali come Itunes o streaming come Spotify, fanno sì che qualunque cosa si voglia sia a disposizione (e lo stesso vale per Amazon Kindle ecc..) perdendo così la difficoltà della ricerca e il valore della conquista.

Poi, chiariamo, preferisco mille volte la situazione attuale: sono felice di poter accedere a tante sorgenti in qualunque momento, trovo che sia meraviglioso.

Ma quel gusto del piccolo tesoro ritrovato, ecco, quello a volte mi manca.

Poco male.

Mi consolerò con le immense collezioni.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.