217. Delete and Rewrite

Ho scritto e cancellato più volte.

Non voglio scrivere ancora di quanto successo, nonostante oggi sia stato un giorno di assestamento emotivo, di una solitudine più pesante del solito e, per fortuna, di alcuni messaggi che riescono a far sorridere.

Non voglio neanche palare merda su tante di quelle cose storte che ho visto in due giorni, come e più del solito: dagli sciacalli politici a coloro che creano e diffondono bufale senza rispettare niente e nessuno, da chi dà fondo alle peggiori teorie complottiste a chi deve sindacare sempre e comunque su tutto, che sia una foto profilo o una manifestazione o quali morti piangere e perché.

Volevo farlo, giuro.

Volevo entrare a gamba tesa sulla caviglie di una marea di categorie diverse.

Volevo.

Volevo, probabilmente, sfogare quel veleno che comunque è in circolo verso obiettivi tanto irritanti quanto facili.

Ma alla fine a cosa serve?

A far ravvedere merde, imbecilli o saccenti?

Non credo.

Ad alleggerirmi?

No di certo.

A star meglio?

Non credo proprio.

Quando si sputa veleno, parte di quel veleno rientra in circolo.

Quando si scrive con odio ciò che rimane è solo il vuoto.

No.

Di odio ce n'è stato abbastanza.

Ce ne sarà abbastanza per non so quanto.

No.

Che ognuno faccia i conti col proprio modo di gestire le cose.

Che ognuno, si spera, paghi per abusi o peggio.

Ma no, niente altro odio stasera.

Domani si torna a scrivere di vita comune, cazzate, lacrime, film, libri, clienti, risate, perché è ciò che faccio e che non smetto di fare.

Il lutto deve chiudersi, formalmente, qui.

E tutto quell'odio lo lascio a voi, su quei piedistalli: di sicuro voi sapete cosa farne.

 

Io no.

Non ora.

Non qui.

 

Torno a scrivere.

Torno a leggere.

Torno ad apprezzare chi merita.

Torno a dire cazzate.

Torno a vivere.

 

È il solo modo per non tremare davanti a voi tutti.

 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.