157. Opinioni

Ieri, mentre ero da un cliente per l'addestramento, mi è squillato il telefono.

Regola vuole, che salvo rari casi io non risponda mai al telefono mentre tengo una lezione o un addestramento, così ho rifiutato la chiamata.

Ovviamente ha richiamato, perché il concetto di “se ti rifiuto una chiamata non posso rispondere” è evidentemente troppo ostico per qualcuno.

Ho rifiutato di nuovo e finalmente si è deciso a lasciare un messaggio.

Finite le lezioni ho ascoltato il messaggio.

Il cliente mi segnalava che oltre alla modifica che mi aveva richiesto al loro software ne aveva notate altre due che proprio non riusciva a capire e mi chiedeva pertanto di cosa si trattasse e a cosa servissero.

Tutto bello, addirittura normale, se non fosse che quelle due modifiche non esistevano o, se vogliamo dirla tutta, ci sono sempre state.

Sempre, ovvero da qualcosa come quattro anni.

Ho richiamato per far presente la cosa, la persona non c'era e ho lasciato detto, appunto, che si era sbagliato.

Ovviamente mi ha richiamato stamattina, per ripetermi la cosa.

Gli ho risposto, di nuovo (perché, strano, la mia risposta non è cambiata) che quelle che chiamava modifiche non lo erano.

– Mi crederà che non penso proprio di essermi abbagliato (Vuoi davvero che risponda? NdA)

– E lei mi crederà che sono piuttosto sicuro di quello che ho fatto e quello che non ho fatto.

– Eh, vorrà dire che siamo di opionioni diverse.

– No, guardi, non sono opinioni. Io so cosa ho fatto. Quelle cose non le ho fatte. Quindi si sbaglia.

– (ridacchiando nervoso) Va bene, la saluto.

Ora.

Opinione è che una cosa ti stia bene indosso o meno.

Opinione è che un libro sia gradevole o meno.

Opinione è che esista o meno una trilogia di prequel di Star Wars (non esistono, per la cronaca).

Che io abbia fatto una cosa non è un'opinione, è un fatto riscontrato dall'unica persona che può dire o meno se sia vero: io.

E volerla chiamare “opinione” invece di “sono troppo rincoglionito per essermi accorto di queste cose negli anni e/o non ho mai cagato a sufficienza il software” non cambia la sostanza delle cose.

E neanche questa è un'opinione.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.