Margarita e le altre

Ok, ormai ve lo devo dire: io non lo so se mi sposo più; ci ho pensato a lungo e la cosa si fa seria. D’altronde, quando scopri di essere diventato un sex symbolo devi accettare la realtà e trarne le dovute conseguenze.

Nel mio caso la realtà sono le morigerate pulzelle russe che, non si sa come e perché, hanno deciso che io-e-solo-io sono l’uomo della loro vita… e chi sono io per deluderle, eh?

Non vi chiedo di credermi sulla parola, miscredenti: ecco di seguito l’ultima lettera ricevuta dalla dolce Margarita, che mi si propone come futura compagna di vita.

Ciao! Il mio nome e Margarita.

Che cara ragazza. Certo, ha qualche problema con le accentate, ma conosce l’educazione e sa che bisogna anzitutto presentarsi, quando ci si sta per offrire come futura compagna.

Si prega di non essere sorpreso della mia lettera.

Notate il meraviglioso stile impersonale: d’altronde, oh, mica ancora ci conosciamo.

Ora vi spieghero tutto.

E già che ci siamo, vogliamo sottolineare che mi dà del voi? Donne d’altri tempi, altroché!

Pochi giorni fa sono andato a l’agenzia per le donne single.

Ecco, qui c’è una lieve incertezza sul sesso di chi scrive, ma per ora soprassediamo, suvvia.

Ho chiesto all’uomo di trovare me.

Che meraviglia quest’immagine! Che poesia! “Gli ho chiesto di trovare me”. Ti prego, trovami! Come non essere rapiti da cotal grazia e lirismo?

Ho scritto un profilo che specifica i criteri per gli uomini. Ho aspettato qualche giorno, poi l’agenzia mi ha mandato la tua casella di posta elettronica.

Lo sentite il pathos che questa povera ragazza ha dovuto sopportare durante l’attesa? Vi rendete conto? (E, soprattutto, vi siete chiesti come la fantomatica agenzia abbia trovato il mio indirizzo?)

E ora ti sto scrivendo questa lettera.

E ora io la sto leggendo, oh Margarita.

Vi ho mandato la mia foto e spero che ti piaceva.

E qui viene pure il dubbio che la foto sia arrivata prima e mi sia perso l’occasione, ma poi comprendo con sollievo che è solo un lieve svarione di traduzione e la foto è in questa mail.

Mi auguro vivamente che si sara in grado di ottenere il mio messaggio.

Ecco, ora rimane il dubbio su come dovrei ottenere il messaggio…

Saro molto lieta di comunicare con voi.

Comunicare. Oh yes.

Per favore rispondi a me, alla mia casella di posta personale: xxx”

E certo, Marg, mica rispondo ad altri se voglio comunicare con voi, no? Su, non mi cadere proprio qui.

Aspettero con impazienza la sua risposta. Per favore, non farmi aspettare a lungo.

La sentite come freme? D’altronde, ha aspettato a lungo di incontrare un omino come il sottoscritto, possiamo darle torto se ora non sta più nella pelle?

Margarita

Ecco, dopo una mail così pregna di significati impliciti mi spiegate come potrei rimanere indifferente e non concedere a tale giovine una possibilità? Davvero mi credete così bastardo da volerla far soffrire?

E poi guardate la foto e ditemi se non si vede che è una giovane di sani principi, casta e timorosa di concedersi:

Non avrete mica dubbi, vero? 😛

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

9 commenti

  1. l’ho ricevuta anche io, ma non ho aperto la foto, sono ancora una “ragazza” all’antica a cui piacciono ancora gli uomni, con me Margarita ha toppato

  2. Oh!
    Sono proprio contenta che t abbia trovato la donna della tua vita!
    Certo, Sweetie aveva già organizzato tutto, i 9 kg di confetti si faranno senza dubbio sentire, ma chi può resistere al vero amore, eh???
    Le mie più vive congratulazioni. ^^

    PS. E sweetie può sempre consolarsi coi confetti di cui sopra…tutto si risolve! 😛

  3. Ahaha e io che leggendo le prime rifhe ci ho creduto sul serio che non ti sposavi più 🙂

    Comunque bravo,sii altruista e mettiti al servizio dell’amore disinteressato…donna fortunata la cara Margarita!!!

  4. Oh maronna santa ci avevo quasi creduto all’inizio e pensavo, ma Aries s’è bevuto il cervello, poi leggendo piano, piano, sai per concentrarmi meglio, ero incredula mi sono attorcigliata in una risata che mi devo ancora riprendere.
    Pazzesco come una donna (e direi piuttosto carina) possa delegare se stessa a tutto ciò. Porella, però se l’ha ricevuta anche ZiaCris mmmhh, questa signorina non va troppo per il sottile.
    Rob de matt!!!!!!!
    4 p

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.