Eclissi totale del cuore

Bonnie Tyler è una cantante che ho sempre amato, fin da quando l’ho scoperta quasi per caso tanti anni fa: in Italia non è mai stata granché famosa, fatti salvi due o tre pezzi che hanno fatto da colonna sonora a film o telefilm negli anni ’80.
Una delle canzoni più belle, o forse proprio la più bella, è anche la più famosa, “Total eclipse of the heart”: un pezzo avvolgente, emozionante, basato sull’argomento più comune nella musica, l’amore.
Figlia del periodo in cui è stata scritta, “Total Eclipse” è sicuramente carica di molte di quelle immagini e parole che spesso si associano ad una musica di qualità  “inferiore”, eppure le utilizza con una forza ed uno stile tanto emozionante che, alla fine, diventa veramente un peccatuccio veniale; e poi diciamocelo: ogni tanto un po’ di sano romanticismo, anche a rischio di essere quasi mieloso, non fa poi così male… basta non diventi la regola 😉
Entrando nel merito del testo, Total Eclipse racconta di un amore forte, violento, ma anche continuamente burrascoso proprio per il tipo di passione che porta con sé: la protagonista passa da momenti di gioia estrema (“Sei l’unico che mi vorrà  mai così come sono”) a momenti di sconforto totale (“Mi sento sola e non sei con me”, “Ogni tanto cado a pezzi”); lei ama il suo uomo ed indubbiamente lui ama lei: ma il loro amore non è e forse non sarà  mai “sereno” e, tra le righe, si capisce che se mai dovesse diventarlo, probabilmente finirebbe poco dopo.

Sono quegli amori violenti, dolorosi, sconvolgenti: quelli che potrebbero durare comunque per una vita, ma è più probabile che divorino tutto prima, pur lasciando un segno indelebile nel cuore di entrambi.

Prima di passare la parola al testo (ed alla musica), una piccola chicca: la canzone gioca molto, nel testo originale, su assonanze e richiami; il primo (e più importante) è il gioco di parole tra “Fall in love”, che significa innamorarsi me, letteralmente, vorrebbe dire “Cadere in amore”, e “Fall apart”, ovvero cadere a pezzi: i versi alla fine dell’inciso, quindi, suonerebbero come “Una volta stavo cadendo in amore, ora sto soltanto cadendo a pezzi”. Peccato che il gioco di parole si perda in italiano.

Al solito è in radioblog, buon ascolto.

(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ sola e tu non sei con me
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ stufa di ascoltare il suono delle mie lacrime
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ nervosa, perché gli anni migliori sono passati
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ terrorizzata e poi vedo lo sguardo nei tuoi occhi
(Voltati, occhi lucenti)
Ogni tanto cado a pezzi
(Voltati, occhi lucenti)
Ogni tanto cado a pezzi

(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ irrequieta e sogno qualcosa di selvaggio
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ indifesa e rimango come una bambina tra le tue braccia
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ arrabbiata e so che devo uscire ed urlare
(Voltati)
Ogni tanto mi sento un po’ terrorizzata e poi vedo lo sguardo nei tuoi occhi
(Voltati, occhi lucenti)
Ogni tanto cado a pezzi
(Voltati, occhi lucenti)
Ogni tanto cado a pezzi

Ed ho bisogno di te ora, stanotte
Ed ho bisogno di te più che mai
E se solo mi stringerai forte
Ci stringeremo per sempre
E ci riusciremo
Perché insieme non potremo mai sbagliare
Possiamo arrivare fino alla fine della linea
Il tuo amore è come un’ombra su di me tutto il tempo
Non so cosa fare, sono sempre al buio
Stiamo vivendo in una polveriera e facciamo scintille
Ho davvero bisogno di te stanotte
L’eternità  comincia stanotte
L’eternità  comincia stanotte

Una volta mi stavo innamorando
Ora sto solo cadendo a pezzi
Non c’è nulla che possa fare
Un’eclissi totale di cuore
Una volta nella via vita c’era la luce
Ma ora c’è solo un amore al buio
Non c’è nulla che possa dire
Un’eclissi totale di cuore

(Voltati, occhi lucenti)
(Voltati, occhi lucenti)
(Voltati)
Ogni tanto so che non sarai mai il ragazzo che avresti voluto
(Voltati)
Ogni tanto so che sarai sempre l’unico ragazzo a volermi come sono
(Voltati)
Ogni tanto so che non c’è nessuno nell’universo magico e meraviglioso quanto te
(Voltati)
Ogni tanto so che non c’è niente di meglio e che non c’è nulla che non farei
(Voltati)
Ogni tanto cado a pezzi
(Voltati)
Ogni tanto cado a pezzi

Ed ho bisogno di te ora, stanotte
Ed ho bisogno di te più che mai
E se solo mi stringerai forte
Ci stringeremo per sempre
E ci riusciremo
Perché insieme non potremo mai sbagliare
Possiamo arrivare fino alla fine della linea
Il tuo amore è come un’ombra su di me tutto il tempo
Non so cosa fare, sono sempre al buio
Stiamo vivendo in una polveriera e facciamo scintille
Ho davvero bisogno di te stanotte
L’eternità  comincia stanotte
L’eternità  comincia stanotte

Una volta mi stavo innamorando
Ora sto solo cadendo a pezzi
Non c’è nulla che possa fare
Un’eclissi totale di cuore
Una volta nella via vita c’era la luce
Ma ora c’è solo un amore al buio
Non c’è nulla che possa dire
Un’eclissi totale di cuore

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

8 commenti

  1. E’ una delle mie canzoni preferite. L’ascoltavo molto quando ero adolescente e sola, ogni tanto mi commuovevo, sperando di trovare un amore tanto forte. Onestamente, ora come ora non credo piu’ a queste cose, e nella vita reale gli amori violenti e forti come quelli descritti nella canzone non esistono 🙁

    Inis

  2. Non sono affatto d’accordo, proprio per niente (e lo dico per esperienza).

  3. Esistono… sì, sì… e spaventano ^^

  4. Già … spaventano… e fanno sentire così vivi nel frattempo… 🙂

  5. Ehehhehe… mi riferivo al fatto che il mio ha spaventato altri… eheheh… per quanto mi riguarda sono abbastanza incosciente… eheheh ^^

  6. :)))) Non tutti sono capaci di reggere e vivere un amore del genere effettivamente… peccato per loro 😉

  7. In realtà  sanno cosa perdono… è che proprio non ce la fanno ad essere semplici e vulnerabili, si arrendono prima ^^

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.