MeMe

Cate mi ha tirato dentro nell’ennesima catena e le sono troppo affezionato per tirarmi indietro, anche se questa è un filo più tosta delle solite.

L’argomento è (rullo di tamburi) “i 7 segreti inconfessabili”!

Ora, dato che col cavolo che vi racconterò davvero quelli più inconfessabili, accontentatevi di quelli che mi vengono in mente :P.

  1. Questo più che un segreto è una verità  a cui pochi credono. So essere un gran bastardo. Sono un osservatore molto preciso e tendo a ricordare fin molte cose, soprattutto quelli che potrebbero essere i “punti deboli” delle persone, quelli che, se rinfacciati, farebbero molto male. Proprio per questo motivo, spesso, cerco di evitare veri litigi o discussioni con qualcuno, perché so che se “rompessi gli argini” potrei fare veramente male: non fisicamente, quello alla fine conta poco, ma emotivamente di sicuro.
  2. Ho un rapporto col fuoco piuttosto conflittuale: ovviamente lo uso (anche perché adoro cucinare), ma dopo aver visto anni fa una fiammata ustionare il viso di mia madre, ne ho sempre un più che rispettoso timore.
  3. Faccio una fatica boia a leggere testi in cui non ci sia un’adeguata suddivisione per paragrafi e/o capitoli: io voglio sempre sapere quanto manca alla fine di un capitolo o paragrafo, almeno per darmi dei punti fermi nella lettura.
  4. Non riesco a mangiare parecchi tipi di verdure: non che il sapore non mi piaccia, anzi, ma una specie di riflesso automatico che ho da quand’ero piccolo fa sì che se provo a masticare diverse verdure ed ortaggi cotti o crudi abbia istantaneamente un conato… il che non è bello né in compagnia né in privato.
  5. (forse di questo ne ho già  scritto) Quand’ero piccolo mi capitava spesso di sentirmi “staccato” da quel che stava succedendo in quel momento, quasi avessi la consapevolezza che quella non era la realtà  ma una specie di sogno; era una sensazione inquietante e che mi lasciava sempre fuori fase, che con gli anni si è poi diradata. L’ultima volta è successo qualche anno fa.
  6. Ho una forte dicotomia tra la mia parte istintiva e quella razionale ed ho imparato a mie spese a non permettere mai che una delle due soffochi l’altra, pena il vedere esplore quella “azzittita” dopo un po’ di tempo.
  7. Odio con tutto il cuore la liquirizia (sì, ok, questo merita poco :P)

Al solito non invito nessuno se non chi abbia voglia di ripeterlo 🙂

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

8 commenti

  1. Anch’io ho bisogno dei capitoli per dare un ordine alla mia lettura, è una cosa più forte di me…

    Grazie per aver accettato, non ti coinvolgerò più, capisco quanto sia scocciante avere a che fare con ‘ste cose… ho già  intimato di lasciare in pace anche me per un po’, due catene in due giorni sfiancherebbero anche una santa…

    Buona serata e un bacione 😉

  2. Ma guarda che non mi hai scocciato 🙂

    Se non avessi voluto non avrei partecipato 😉

  3. utente anonimo

    aries!!! qui lo dico e qui lo nego……….siamo fratelli divisi alla nascita (non proprio a metà …il chirurgo era miope)

    5 su 7 (diciamo 5 e mezzo perchè il fuoco non mi è simpaticissimo)

    in compenso ODIO la verdura,i capitoli rullano….e in quanto a bastardaggine,,,,heheheh

    ciao un beso zeb

  4. I libri che non sono suddivisi bene, mi mettono ansia… Faccio fatica. La fine del capitolo o del paragrafo aiutano a vedere la meta….La fine del libro!!

    Bye

  5. 1. il saper essere un gran bastardo 9 volte su 10 è una bella cosa.

    2. Anche io. Dovresti vedermi tutte le volte che cerco di accendere un fiammifero 8gli accendini non litocco neanche perchè ho il terroere di bruciarmi e unghie)

    3. Io ho bisogno di paragrafi e interruzioni solo se i libri fanno schifo. Così so quanto manca alla fine.

    4. Io mangerei solo verdure…Ma poi temo che il mio equilibrio alimentare andrebbe a farsi benedire.

    5. A me succede ancora. Di rado grazie agli dei.

    6. Sì, questa è una cosa saggia.

    7. Noooooo! la liquerizia è buonissima!!!

  6. punto 3.. mi ci ritrovo appieno.. prima di spegnere la luce DEVO arrivare a fine capitolo. DEVO arrivare alla fine di qualcosa.. Ecco perché non riesco a leggere godendomi Montalban..

  7. Anche a me piacerebbe essere almeno un po’ bastardo, se non altro troverei le giuste parole da dire ai Testimoni di Geova che da settimane assediano casa mia ;_;

  8. @Zeb: occazzarola o_O 😛

    @Elettra: vedo che non sono solo 🙂

    @Megarah: aspetti in comune ed altri no… ottimo per un’amicizia a dovere 🙂

    @NameBoxEmpty: esatto! Ti capisco appieno!

    @Fioco: occhio a non sottovalutare la bastardaggine di cui parlo… intendo cattiveria pura e gratuita se non controllata.

Lascia un commento