Paradiso

Stamattina ho partecipato ad un convegno organizzato dall’ufficio di Swetie incentrato su uno dei loro rami d’interesse; tra gli oratori ce n’era uno che ha attirato la mia attenzione, non tanto per la sua (totalmente assente) capacità di esposizione, quanto per la ditta da cui proveniva: Messaggerie Libri, ovvero uno dei più grandi distributori di editoria a livello nazionale.

Il personaggio in questione ha narrato la creazione del loro nuovissimo centro di smistamento di Carpiano e, per rendere l’idea, ha voluto renderci edotti delle dimensioni e capacità di tale chicca.

50.000 titoli diversi.
2.000.000 di copie.

Sì, ho scritto cinquantamila titoli e due milioni di copie.

Ripetetelo con me.

CINQUANTAMILATITOLIEDUEMILIONIDICOPIE.

Come suona bene, vero?

Ecco, io ora ESIGO quanto meno la possibilità di una gita anche non guidata in tale luogo di perdizione con possibilità di campionamento ad libitum dei prodotti.

E già che ci siamo voglio buttarmi in uno dei loro pallet e nuotare nei libri come Zio Paperone nelle monete.

Ed, ovviamente, ho già deciso: quando morirò voglio venire seppellito lì dentro, prendetene nota.

Quello sì che è il paradiso

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. Libri, si…libri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Libri, libri, libri!

    Bacio 😉

  2. leggere è la mia passione n°1: visto? abbiamo già  una cosa in comune! 🙂

    non vedo l’ora che arrivi natale per ricevere il regalo dei miei (in denaro) e correre in libreria: ho già  addocchiato un bel po’ di titoli interessanti!

  3. anch’io come Siana sto già  segnando titoli interessanti da poter fornire con fare vago a chi mi chieda cosa voglio per Natale! 😉

    certo che 50.000 titoli sono proprio tanti… O_o

    Fra

  4. Libri, libri, libri…aaaahhhh, sto sbavando come Homer di fronte al cioccolato o alle ciambelle!

  5. @Rizard: e so bene che tu avresti di che parlare 😛

    @Cate: come ci capiamo 😉 Bacio!

    @Siana: Vero, cosa in comunissimo!

    @Fra: già  :O

    @Hibernia: non ti dico in che condizioni ero io ieri quando ne parlavano :O

Lascia un commento