Ci voleva

Dopo più di un mese e mezzo di maratona lavorativa (che non è ancora finita) finalmente mi sono, anzi, ci siamo concessi il primo premio per coccolarci un po’.

Oggi abbiamo puntato Porta Romana, ci siamo recati al numero 63 (sede del Teatro Carcano, per chi non lo sapesse) ed abbiamo comprato biglietti per non uno ma DUE spettacoli!

Ebbene sì, se qualcuno di voi passerà il 10 sera da quelle parti vedrà una spalmipede ed un informatico tracagno pronti a gustarsi Le Nozze di Figaro… e se quello stesso qualcuno ripasserà il 1 dicembre vedrà gli stessi due loschi figuri (di cui l’informatico MOLTO più emozionato perché in procinto di realizzare uno dei suoi sogni teatrali) in coda per non perdersi una parola di Otello.

Ed è solo l’inizio, ecco

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

7 commenti

  1. Ti piace l’opera? Che uomo di altri tempi! 😛

  2. Accipicchia dopo una descrizione come questa, degna dell’Interpol, verrete riconosciuti ovunque…

    :)))))))

    Ma che bella l’opera, ci andate in gran soirée tu giaccato in smoking e lei in lungo? Vi immagino stile Pretty women…

    Carini!!!!

    Un bacione

    Cate 😉

  3. @Cate: abbiamo postato insieme e non avevo visto il tuo commento! Dici che ho descritto troppo? 😉 Comunque, come dicevo, è pura e meravigliosa prosa 🙂

    Riguardo lo stile Pretty Woman, il problema è che io somiglio a Richard Gere quasi quanto Stitch somiglia ad un Maine Coon 😛

    @Fabio: 😛

  4. Prosa, fantastico!

    Aspetto le tue recensioni….

    Bacio

    Cate 😉

  5. E bravo! Dopo tanto lavoro, un pò di svago ci vuole sempre! 😀

  6. @Cate: sarà  fatto, contaci! 🙂

    @Inis: è il minimo 🙂

Lascia un commento