Mi sa che inizio a preoccuparmi…

Della sfiga da piscina che mi contraddistingue ho già parlato tempo fa qui e qui e pensavo di aver esaurito il discorso.

Pensavo.

Ieri sera, dopo quattro mesi, ho ricominciato e stavolta si è unita Manu: io a nuotare e lei a fare un corso.

Stamattina alle 4 un temporale ha fatto saltare la luce in mezza Milano.

Incluso il nostro palazzo.

L’AEM  non sa dire i tempi di ripristino.

Sto pensando di tornare allo squash, non vorrei che alla prossima nuotata arrivasse una meteora sul quartiere…

PS: ovviamente sto scrivendo dalla sede di un cliente, sia chiaro…

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

11 commenti

  1. Orpolina!!

    Decisamente cambia sport 😀

  2. Mmmm…io di solito non credo alla superstizione ma…si, strane e assurde coincidenze. Dammi retta, datti all’ippica! 😀 Il ferro di cavallo porta fortuna!

  3. hai 7 vite, come i tuoi gatti…

  4. Ma dai, non ti è andata male..il fulmine poteva cadere nella piscina…:-)

  5. proporrei un po’ di sano solitario… il corpo non è tutto! 😉

    Fra

  6. @Pollon: cazzarola, ma ora devo pure accompagnare Sweetie! 🙂

    @Hibernia: non posso, ci pensi a quel povero cavallo? 🙂

    @Siana: speriamo di non finirle…

    @Ali: Spero non fosse un augurio :))))

    @Ombre: preferisco comunque lo squash 😉

    @Fra: ecco, quasi quasi… 🙂

  7. Ah bene.. quindi è tua la colpa del blackout di ieri?

    🙂

  8. Temo proprio di sì 😉

    Ed il problema è che stasera ci torno :O

    Preparatevi al peggio, io vi ho avvertiti :/

  9. Te l’ho detto io, avevi fatto troppe vasche! Sai che ci devi andare cauto, non tanto per il fisico e il fiato, quanto per le ripercussioni di cui scrivi…! ;-)))

Lascia un commento