La Luna Fredda

Neanche a farlo apposta ho terminato "La Luna Fredda" giusto la sera (o, per meglio dire, la notte) prima dell’incontro con Jeffery Deaver ed, ancora, la protagonista del nuovo romanzo "La Bambola Che Dorme" fa la sua prima apparizione proprio in "The Cold Moon"… quando si dicono le coincidenze

A costo di ripetermi devo ribadire quanto Deaver sia un grande autore: stavolta la vicenda è ancora più complessa, i casi da risolvere per buona parte del libro sono addirittura due e tutta la storia si svolge cone se fosse composta di scatole cinesi, con ogni soluzione (o apparente tale) che apre la strada ad un nuovo mistero e poi ad un altro e così via.

Come dicevo poco fa, in questo romanzo (in cui Lincoln Rhyme ed Amelia Sachs sono i classici protagonisti che chi ama l’autore ben conosce) viene anche presentato un nuovo personaggio: Kathryn Dance, Californiana esperta in cinesica, che si trova a collaborare col ben noto criminalista per riuscire a dipanare la complicata matassa al centro del libro; anzi, diciamocela tutta, se non ci fosse il personaggio di Kathryn, stavolta Rhyme rischierebbe veramente di fallire.

La Dance è un personaggio interessante, probabilmente agli antipodi dello stesso Rhyme: dove questo si concentra sulle prove, lei punta l’attenzione sui testimoni, dove lui ha una totale sfiducia ed incapacità di trattare qualunque essere umano o quasi, lei risulta essere un’abilissima conoscitrice del genere umano; sarà sicuramente intrigante vederla all’opera nel romanzo a lei dedicato.

La storia? Due omicidi portano una firma in comune, quella di un costoso orologio lasciato sul luogo del delitto e, con tutta probabilità, non saranno gli unici. Ma chi sono le vittime dell’Orologiaio e, soprattutto, perché proprio loro? Rhyme dovrà scoprirlo nel più breve tempo possibile, considerando anche che Amelia, sua compagna di lavoro ma anche di vita, è alle prese con un altro caso (il suo primo da detective) che potrebbe cambiare la sua e le loro vite a causa delle rivelazioni che porterà con sé.

Uno stupratore, un serial killer, un uomo dell’alta finanza, un soldato di ritorno dall’Iraq, una fioraia… qual è il legame che li unisce?

Buona lettura

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. Sai…ti invidio…nemmeno tanto tempo fa divoravo libri come fai tu…adesso non riesco piu…spero sia solo una fase…altrimenti per smaltire la coda di lettura ci metterò 20 anni…cosi come gli scrittori…mi sa che anche i lettori hanno la loro crisi…:)

  2. Ti dirò: io tendenzialmente ho sempre letto tanto e velocemente, ma ti assicuro che anch’io attraverso periodi “neri”; a volte è il lavoro che mi impedisce di dedicarmi, altre il fatto che magari nel tempo libero mi concentro comunque su libri tecnici… comunque ti capisco, anche a me in quei casi prende davvero una gran frustrazione…

  3. Anche io leggo tanto, i libri amici e rifugio sicuro….

    Ma ultimamente leggo molto più lentamente, non so perché ma ci metto tanto più tempo di prima…

    Però continuo ad adorare i libri, senza non sarebbe più vita…

    Un bacio

    Cate

  4. Sai che sono perfettamente d’accordo.. un bacio a te 🙂

  5. ok, mi hai convinto, lo compro

    (ma fatti dare una percentuale da deaver, almeno!)

  6. Cavoli! Quando l’ho visto lunedì dovevo dirglielo, ecco cosa mi sono scordato! :))))

Lascia un commento