Fotografie

In un’uscita per un meraviglioso gelato cioccolato fondente/cioccolato al rhum e caffé (dettaglio espresso solo per far rosicare i golosi ) ci sono quasi sempre piccole scene per lo meno bizzarre da fotografare.

Scena 1: passare accanto ad un ristorante giapponese/cinese con l’evocativo nome di "Maremonti"….

Scena 2: la vecchietta in giro per strada col classico vestito blu anni 60 ed una pettinatura col ciuffo bianchissimo che sembrava di vedere Little Tony senza tinta

Scena 3: il dialogo della cassiera in libreria con la collega
"Quando vai in ferie?"
"Il 23"
"Di luglio?"
"Sì"
"E quando torni?"
"Il 5"
"DI AGOSTO?"

E vai di pane e volpe

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

12 commenti

  1. A te se un bel criticun………..per caso hai sangue veneto nelle vene? Io si! 😀

  2. l’è un criticun ma anca un gran bon buteo

  3. Ach !

    Schokolade und rhum und kafee…

    Ich zum Neid !

    (Traduzione dall’italiota all’inglese al tedesco gentilmente offerta da Zio Google )

  4. Criticone? Nahhhh… solo osservatore ;))))

  5. In effetti; anche io non sono calvo………ho solo la fronte spaziosa……………..:P

    Non hai risposto alla mia domanda su le tue origini “regionali/genetiche”. 🙂

    @Rizard: si scrive “puteo”. 🙂

  6. Ah, ops, scordavo 🙂

    No, nessuna ascendenza veneta: padre calabrese, madre lucana, nato e cresciuto a Milano :)))))))))

    PS: ed io non sono sovrappeso, sono sotto la mia altezza forma (cit.) :))))

  7. Nemmeno io sono leggermente sovrappeso, ho soltanto le “maniglie dell’amore”

    @dvfabvio qui mi pare si scriva proprio con la B

  8. Forse hai ragione, puteo è in veneto/veneziano. 😐

  9. Nella mia città  per anni c’è stato un ristorante cinese che si chiamava “La nuova Bologna”…(ora ha cambiato gestione e si chiama “La nuova Cina”, che fantasia eh?).

    Che dire, una volta un po’ di anni fa, andando per l’asporto ho sentito una signora chiedere:

    – Avete anche i tortellini?-

    La ragazza cinese le ha risposto:

    No signola, niente toltellini. Pelò facciamo buonissimi spaghetti di soja con gambeli!-

    La cliente ha declinato l’offerta e se n’è andata borbottando col marito:

    – Senti Oreste, la prossima volta che mi porti ad un asporto di cucina tipica bolognese, prima telefona per assicurarti che non abbiano finito i tortellini!-

    E’ una scena che non si dimentica facilmente…

    Cate 😉

  10. Un gelato condito da queste chicche e’ una prelibatezza unica!! Quanto piace anche a me buttare l’occhio e tendere l’orecchio!

    Perche diciamocelo, gli spunti non mancano! 🙂

  11. Io adoro questo tipo di “osservazioni”!!

    Da noi si dice “sbragherare”…io e la mia amica Lisa con cui sono stata al mare ne abbiamo fatta un’arte!! Non sai in 2 giorni…

Lascia un commento