La guerra di due mondi

Il C.U.N. (Centro Ufologico Nazionale) è forse l’unico ente privato in Italia che da 42 anni si propone di studiare, approfondire e sviscerare il fenomeno U.F.O. nel modo più serio possibile: ben lontano dalle facilonerie di tanti esaltati, ma anche dalla cieca chiusura di ambienti quali quelli in cui si muovono associazioni come il C.I.C.A.P.

Roberto Pinotti è presidente del C.U.N. e, sicuramente, colonna portante dello stesso: di lui ho avuto modo di leggere parecchi libri, tutti splendidamente documentati ed in nessuno di essi l’autore ha fatto più che citare testimonianze, documentazioni e dubbi legittimi che da questi nascono: come al solito di scettici ce ne sono e saranno sempre parecchi, ma se una teoria è esposta come fa Pinotti quanto meno qualche dubbio sorge.

"La Guerra di Due Mondi" è il suo penultimo libro e, uscito in occasione del quasi omonimo film di Spielberg, cerca di porsi come piccolo vademecum introduttivo a chi si stia avvicinando con curiosità all’ufologia ed, in particolare, alle possibili reazioni della civiltà umana di fronte ad un contatto alieno.

Un libro interessante, scritto bene, ma che non posso dire mi abbia soddisfatto del tutto: come dicevo il volume è un piccolo vademecum, quindi presenta molto meno approfondimento rispetto ai testi a cui l’autore ha abituato, fornendo tra l’altro informazioni che chi lo segue da tempo o chi legge la rivista del C.U.N. conosce già piuttosto bene.

Probabilmente il problema sta proprio nel target a cui il libro è rivolto: non tanto a chi segue l’argomento da tempo, ma più a chi si sta avvicinando ora con un po’ di curiosità.

Apprezzabile, quindi, forse più di quanto abbia fatto io, che ero stato abituato a qualcosa di più dettagliato. 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

Lascia un commento