And the winner is…

Al terzo posto troviamo la pulzella seduta accanto a noi in pizzeria, che è riuscita a non chiudere bocca un istante per tutto il tempo, compreso mentre masticava, ammorbando il suo accompagnatore con una marea di stronzate profonde meno del cerone che aveva sulla faccia.
Ci auguriamo che almeno sia stata carina con lui a fine serata per ripagarlo della pazienza.

Al secondo posto il signorino che per due ore e mezza di film ha controllato il cellulare ogni cinque minuti illuminando mezza sala: qualcuno potrebbe spiegargli che a meno che non sia un chirurgo d’urgenza è alquanto improbabile che l’uso del cellulare sia di vitale importanza in quel lasso di tempo? E soprattutto: "MA CHI TI CAGA!"

E per concludere con la top three delle teste di cazzo di sabato 2 giugno 2007 colui che è stato in grado di dare tutto se stesso in questo dialogo sentito mentre andavamo via da un Brico:

(Dopo aver parcheggiato)
lui: "Si può parcheggiare qui?"
lei: "Non lo so… Ah no, guarda, è per disabili."
lui: "Ah…. va beh, dai, tanto ce ne sono altri liberi, io la lascio"

Signore e signori, cosa augurare di premio ad una siffatta testa di cazzo? Probabilmente che un giorno un parcheggio del genere gli serva sul serio e qualcun altro pensi "ma sì, tanto ce ne sono altri".

Sì, sono bastardo.

Con certa gente proprio sì.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

14 commenti

  1. Purtroppo Pirati dei Caraibi :/

  2. Dai, Aries… questo “Pirati…” è venuto un po’ meglio del precedente (ma a Hollywood devono mettersi in testa che improvvisare la sceneggiatura sul Set, mentre si gira, raramente genera capolavori)…

    I tre elementi che hai messo in classifica possono essere ricondotti alla diffusissima filosofia del

    “Chissenefrega del prossimo”

  3. Sono andato a vederlo, e mi sono messo in terapia da mè! :(((((((((((

  4. @Leanan: sono d’accordo, sicuramente il terzo è meglio del secondo (almeno la trama è più spessa e non si regge solo sulle capacità  del sempre grande Depp), ma questo non giustifica più di due ore di film rese in quel modo :/

    Riguardo i tre elementi, purtroppo hai ragione :/

    @Fabio: ROTFL 😀

  5. Tre capolavori di imbecillità , non c’è che dire!

    In questo periodo che mi da fastidio tutto, mi arrabbio ancora di più!!!!

    Bha…

    Cate

  6. Io, che so cosa vuol dire non poter usufruire del posto per disabili a causa di queste emerite teste di c@zzo, vorrei rigare la macchina ogni volta che li vedo senza tagliando… :@

  7. @Cate: sai che ti capisco bene…

    @Wolvie: e direi che ti trattieni pure :/

  8. Sai cosa voglio fare io? una mazzetta di volantini con su il logo classico dei disabili, trovare una bella scritta profondamente offensiva per ripagare il maleducato del suo comportamento, trovare la giusta mescola di Attack, colla da parati e Vinavill e attaccare i medesimi in due o tre punti dell’auto del merdazzone, ivi incluso il parabrezza davanti al posto del responsabile. Inoltre, assieme alla colla ci metterei sabbia e limatura di ferro così che lo staccamento sia lento (e ci faccia più figure da merdazzone) complicato, e dannoso per la vettura stessa…

    Emcy

  9. Mica male 😉

    L’importante è non farsi beccare, altrimenti ci si becca pure la denuncia :/

  10. concordo sui primi due classificati. sulla terza direi che ognuno ha quel che si merita, quindi semmai vanno iscritti d’ufficio al terzo posto sia lui che lei.

  11. L’automobile diventa un estensione della persona che la guida.

    Se chi guida è un pezzo di m3rd4…

    Ma sono i rischi del favoloso mondo di oggi. Quando ripristinano la singolar tensone? Oggi avrebbe molti proseliti…

    Nix in disgusto

Lascia un commento