Back From Heaven

Ebbene sì, siamo rientrati alla base dopo un fine mattina ed intero pomeriggio di assoluta goduria

Che dire? Mi aspettavo che la fiera del libro fosse un paradiso, ma non immaginavo quanto.

Sostanzialmente dovete immaginarvi tre padiglioni pieni ZEPPI di stand di case editrici (citatene una e sicuramente c’era), ognuna delle quali aveva allestito la propria mini (o maxi) libreria con best-seller, volumi classici ed anche qualche chicca più introvabile: Giunti, Mondadori, Feltrinelli, Piemme, Minimum Fax, non abbiamo saltato nessuno stand e solo due cose ci hanno impedito di uscirne rovinati… la folla e la forza di volontà che però ha vacillato più volte.

Ed oltre agli stand una marea di incontri che per questioni di tempo (o di interesse in alcuni casi) non abbiamo potuto approfondire… certo che però gli appassionati di Wilbur Smith che non erano alla fiera avranno di che rosicare visto che non solo oggi presentava il suo nuovo libro, ma poi avrebbe fatto una sessione ad oltranza di autografi sullo stesso

Qualche nota sparsa:

  • Ammazza quanta gente! Io, data la quantità di gente che non sa da che parte si apre un libro, pensavo ci sarebbe stata molta meno folla, ma in certi momenti ho preso più gomitate qui che allo Smau di domenica pomeriggio o alla fiera dell’artigianato agli stand gastronomici all’ora di pranzo…
  • Le indicazioni stradali a Torino sono sempre una chicca: quando la strada era sempre dritta i cartelli che la indicavano c’erano…. quando bisognava girare non se ne vedeva l’ombra ed abbiamo benedetto qualche decina di volte il navigatore
  • Stavo per comprare in blocco i libri della Cornwell… la coda alla cassa (ed il non ricordare quale sarebbe stato da leggere subito dopo "Quel che rimane") mi ha fermato
  • La Piemme me la pagherà per non aver portato un volume che fosse uno di Dennis Lehanne
  • La Mondadori ha attentato al mio patrimonio mettendo su un ripiano la suddetta Cornwell e su altri tre poco distanti la maggior parte della produzione della Christie.
  • La Fanucci ha pubblicato delle splendide versioni dei libri di Philip K. Dick
  • Ho cercato il secondo volume dei Vedovi Neri allo stand di Minimum Fax, ma sembra non sia ancora stato pubblicato
  • Hanno ristampato il libro su cui ho imparato ad amare la Paleontologia, ovvero il Grande Libro della Preistoria; sfogliandolo non sapevo se cedere alla commozione oppure insultarli per non aver minimamente modificato un volume che ha il copyright fermo al 1982 (ed un po’ di teorie da allora sono cambiate, vorrei precisarlo…)
  • Alla Newton hanno trovato un modo perfetto per creare la riproduzione di un ingorgo stradale in luogo chiuso: il loro stand era una sfida alle leggi della logica
  • Le case editrici maggiori sono veramente tirchie: possibile che praticamente NESSUNA proponesse degli sconti fiera? In alcuni casi non ho comprato solo perché a casa (magari cercando un po’ più a fatica) avrei sconti anche sensibili
  • Internet Bookshop c’era ma non ha portato libri… però offriva 5 euro di sconto per acquisti sul sito e Wilbur Smith andava al loro stand a firmare il volume
  • Per chi pensasse ancora che i fumetti non vengono considerati libri di serie b faccio presente che i padiglioni della fiera del libro erano belli climatizzati… Torino Comics, ad essa associata, era in due tendoni subito accanto con temperatura media di 55° ed umidità del 99%: una tortura che ho sopportato solo il tempo di salutare alcuni amici allo stand Panini.

Bilancio finale, quindi, assolutamente positivo: temo proprio che diventerà un appuntamento fisso

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

16 commenti

  1. Che luogo di perdizione…!

    Peccato per l’occasione mancata di acquistare il plico della Cornwell…Rimedia al piu’ presto! 😉

  2. Che inviiidia…adesso sono qui con gli occhi sognanti…

    Se penso che fino a lunedì l’unico libro che potrò toccare è quello di chiurgia poi! 😛

  3. Infatti un giovane editore si è molto lamentato per Torino comics…una sua standista si è sentita male più volte…

    Un vero peccato 🙁

  4. insomma, una vera goduria, eh? (tranne che per il portafogli, forse)

  5. Lo sai vero, che in questo momento ti odio con tutto il cuore???

    Soprattutto per i libri e gli autografi di Wilbur… Aaaaaahhhhhhhhhhhh!!!!!!!

    Mi hai pugnalata… sigh sigh… almeno per farti perdonare un pochino dimmi il titolo del nuovo di Wilbur…

  6. @Pathosincerto: molto 🙂

    @Miai: sarà  fatto!

    @Charlotte: l’anno prossimo organizziamo una trasferta bloggistica 😉

    @Wolvie: non faccio fatica a crederci, io sono dovuto fuggire :/

    @Fully: esatte entrambe le frasi 😉

    @Mony: così siamo pari con la WII :)))) Comunque il nuovo libro si intitola “Alle fonti del Nilo” 😉 Perdonato?

  7. Mmmmm… vabbè dai, perdonato, ma solo un pochino…

    Per il libro di Wilbur ero rimasta ferma al penultimo allora, com’è che si chiama???

    Mumble mumble… uff, non ricordo…

    Sappi che comunque mi sto facendo tutta la collana (della mondolibri, e mi sta costando) ed in ogni libro c’è l’autografo (stampato, ovviamente)… Tiè!

  8. Non posso aiutarti sul penultimo libro: ti sconvolgerà  ma non ho ancora mai letto nulla di suo 😉

  9. Una sola parola: INVIDIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

  10. utente anonimo

    Sei un fan di Dennis Lehane?! pensa te! Ho appena letto “Buio prendimi per mano” perchè l’ho trovato in casa del fratello del mio ragazzo…

  11. @latrudy: 🙂

    @anonimo/a: ne ho letto solo uno ma mi è piaciuto molto e vorrei proseguire 😉

  12. utente anonimo

    Mh… l'”utente anonimo” ero io… 😐

    Noemi

  13. Va beh, ma tu firmati! :)))))

  14. Che invidia! Il Salone del Libro e` una delle cose che mi manca di piu` della mia bella Torino 🙁

    Invece non crucciarti troppo se le maggiori case editrici non offrono sconti fiera: i loro libri si trovano facilmente, il Salone del Libro e` meglio sfruttarlo per far incetta delle chicche pubblicate dalle case editrici minori, che spesso sono mal distribuite e poco accessibili…

    Prima o poi riesco a tornare a Torino in ferie nel periodo del Salone, giuro!!! 😉

  15. E quando capiterà  avvertimi che magari finalmente ci si ribecca! 🙂

Lascia un commento