Pioggia Nera

A volte il caso porta veramente bene; con i libri devo dire che non mi capita raramente ed anche stavolta, col libro di cui sto per parlare, è successo.

Mi sono trovato questo romanzo di Dennis Lehane quasi per caso tra quelli in coda di lettura (penso se lo fosse portato dietro Sweetie in fase di trasloco, pur non avendolo ancora letto neanche lei) ed ho deciso di provare questo nuovo autore sperando in qualcosa di interessante ed originale: fortuna ha voluto che le mie speranze venissero confermate.

Pioggia nera è un ottimo thriller (o, meglio, una "detective story") denso di azione ed ironia: i personaggi sono ben delineati e la storia scorre che è un piacere; purtroppo ho scoperto che si tratta del quarto o quinto romanzo di un ciclo con gli stessi protagonisti, per cui mi troverò a leggere altre storie già sapendo verso dove si muoveranno le vicende private dei personaggi: peccato, ma è un piccolo prezzo da pagare per aver trovato un autore (che, tra l’altro, ha scritto anche "Mystic River", da cui il film di Clint Eastwood) che merita senza ombra di dubbio.

Riporto quanto della trama dice la seconda di copertina:
Karen Nichols è una ragazza acqua e sapone, senza troppi problemi, se non quelli causati da un corteggiatore troppo insistente. Eppure si è tolta la vita buttandosi da una terrazza. Che cosa può esserle successo di tanto terribile? Per Pat Kenzie la domanda si trasforma in un’ossessione, una calamita che lo attira in un labirinto diabolico. Un gioco mortale con un personaggio sfuggetne e minaccioso, il cui piacere più grande sembra quello di distruggere la vite delle sue vittime. Pezzo per pezzo. E Pat, ormai, non ha scelta: deve giocare quella partita fino in fondo.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

2 commenti

  1. Sembra interessante, e visto che mi piace leggere, se mi capiterà  lo acquisterò…

  2. Ottimo: poi fammi sapere se ti è piaciuto 😉

Lascia un commento