Quattro matrimoni ed un funerale

Qualche giorno fa io e Sweetie abbiamo avuto modo di assistere all’adattamento teatrale dell’omonimo film con Hugh Grant, che andava in scena al Teatro Nuovo.

Gli interpreti principali, nelle parti che furono di Hugh Grant e di Andy Mc Dowell, erano Giampiero Ingrassia e Marta Zoffoli.

Come ho già avuto modo di scrivere più volte io adoro il teatro: che siano commedie, musical o tragedie il palcoscenico ha per me un’attrazione che pochi spettacoli possono condividere; quando poi gli artisti in scena sono di talento allora è semplice ottenere una serata memorabile.

In questo caso è andata proprio così: devo dire che ormai conosco Ingrassia come attore teatrale piuttosto bene; l’ho visto nella prima e nella seconda edizione di Grease, in Full Monty, in Harry ti presento Sally ed ogni volta non ha minimamente deluso, tutt’altro: il talento c’è, si vede e si sente.

Ma anche gli attori comprimari erano all’altezza: primi tra tutti i divertentissimi ed eccentrici personaggi interpretati da Paola Maccario e da Mauro Marino; quest’ultimo, in particolare, interpreta Garreth, l’elemento più anziano di una coppia omosessuale che con la sua allegria e gioia di vivere rappresenta uno dei punti di forza del gruppo di amici portato in scena.

Spettacolo da gustare se il film è piaciuto: presenta gli stessi pregi e gli stessi difetti dell’originale, con una certa lentezza iniziale (a parte gli exploit di Ingrassia, Marino e Maccario) che poi evolve in un bel crescendo da metà verso la fine).

Una nota positiva per le musiche assolutamente azzeccate (e vedere Marino che balla "I will survive" è assolutamente impagabile!).

A Milano non è più rappresentato, ma chi vive a Roma può andarlo a vedere al Teatro Brancaccio fino al 5 aprile.

Buon divertimento

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. Scusa, io conosco un Mauro Marino, che faceva il deejay su una radio molto famosa (non si può dire..ehm ehm) non è mica lui, vero??? O_o

  2. Ah, ecco sì, mi pareva strano.. cioè, per carità  Mauro Marino Dj era bravo,bravissimo, ma in teatro proprio non ce lo vedrei. Siccome è sparito da un pezzo…

  3. Ma sai che il Mauro Marino che dici tu per un periodo ha interpretato la parte proprio del DJ nel musical di Grease?

  4. Ma veramente??? Rossiccio di capelli, un po’ chiatterello, bella voce, ma dai???

Lascia un commento