Felice Natale

Lo so che mancano ancora cinque giorni, ma questo non vuole (ancora) essere il mio augurio.

In realtà avevo voglia, in questi giorni di festa, di condividere quella che ritengo essere la più bella canzone di Natale mai scritta: composta ormai quasi 30 anni fa da un uomo di pace che sognava un mondo che, purtroppo, non esiste ancora e forse non esisterà mai.

Una canzone che a 30 anni di distanza vale forse ancor più di quando è stata scritta.

Felice Natale (e, come al solito, potete ascoltarla nella radioblog.

 
E’ così è Natale
E cos’avete fatto?
Un altro anno terminato
Ed uno nuovo appena iniziato
 
E così è Natale
Spero vi divertiate
I vicini ed i cari
Gli anziani ed i giovani

Davvero un Felice Natale
Ed un Felice Anno Nuovo
Speriamo sia buono
Senza alcuna paura

E così è Natale
Per i deboli e per I forti
Per i ricchi e per i deboli
Il mondo è così sbagliato
E quindi Felice Natale
Per i neri e per i bianchi
Per i gialli e per i rossi
Fermiamo ogni lotta
 
Davvero un Felice Natale
Ed un Felice Anno Nuovo
Speriamo sia buono
Senza alcuna paura
 
E’ così è Natale
E cos’avete fatto?
Un altro anno terminato
Ed uno nuovo appena iniziato
E così Felice Natale
Speriamo vi divertiate
I vicini ed i cari
Gli anziani ed i giovani
 
Davvero un Felice Natale
Ed un Felice Anno Nuovo
Speriamo sia buono
Senza alcuna paura
 
La guerra è finita, se lo volete
La guerra è finita ora.
 
Felice Natale

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

4 commenti

  1. “Happy Christmas Kyoko. Happy Christmas Julian” 🙂

    Concordo con quanto scrivi. Come Imagine… è un inno.

    Tora

  2. Sapevo avresti apprezzato 🙂

  3. chissa perchè immaginavo il primo commento di un mostro arancione………

    zeb(the walrus)

Lascia un commento