Sopravvissuto

Incredibilmente ce l’ho fatta: ho appena terminato l’ultima giornata della sfiancante maratona di corsi che ho dovuto tenere da mercoledì scorso, sabato incluso.

Ed incredibilmente è andato anche tutto bene, con ottimi risultati di feedback da parte degli studenti.

Se a questo aggiungiamo che un altro corso è stato posticipato, permettendomi così di avere più tempo per la conclusione di un progetto in scadenza, direi che le cose non dovrebbero essere malvagie, no?

Perché uso il condizionale? Perché ho appena avuto una di quelle comunicazioni che, irrazionalmente, tendono ad innervosirmi di più: c’è una raccomandata da ritirare.

Ora, appurato che raramente le raccomandate mi portano buone notizie e che non ho alcuna voglia di dover pagare una multa (anche se vorrei sapere dove e quando la dovrei aver presa) o di dover affrontare per qualunque ragione l’agenzia delle entrate (pur pagando sempre e regolarmente tutto), è un dato di fatto che fino a domattina mi rimarrà il bruciore di pensare che cacchio sia ‘sta raccomandata del razzo.

Incrociate le dita, thanks.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

12 commenti

  1. anch’io aspetto una raccomandata, quindi t’includero’ nel rituale e incrocero’ tutte le dita possibili, anche quelle dei piedi!

  2. Grazie, cara, farò lo stesso per te!

  3. Guarda, a me è successo che arrivasse l’arretrato del bollo della vecchia auto a 5 anni di distanza… che ci puoi fare? rassegnati, poteva andarti peggio: magari ti succedeva che ti rivoluzionavano la casa, a scopo organizzativo e che ti trovi i pezzi della mobilia in posti completamente diversi da quelli che hai sempre pensato fossero i “loro” 😉

    Emcy

  4. Ciao Sergione,

    condivido il tuo odio per le raccomandate in busta verde. Quando mi arrivano ho un mio rito propiziatorio che pratico all’apertura della malefica busta, per assicurarmi che la multa non sia troppo gravosa. L’ultima ricevuta, due settimane fa, lo stesso giorno in cui ho fatto il passaggio di proprietà  della nuova auto che ho acquistato (questo ti dice che avevo già  subito il mio salasso per il giorno in corso). Si trattava di una multa per non aver pagato il bollo auto del 2003. Sono rimasta basita…e incazzata!…proprio non me n’ero accorta, a loro, invece, non sfugge nulla. Che efficienza il nostro Stato quando si tratta di riscuotere.

  5. Magari sono buone notizie..Pensa positivo!

    Bye

  6. Dai, dai… dicci cos’è! Adesso ci stai facendo morire di curiosità !!! :-DDDD

    Noemi

  7. @emcy: rinnovo i miei più sentiti ringraziamenti per questi tuoi messaggi, piccole perle di saggezza :-))))

  8. Porca zozza, che supporto (ad Emcy e Sweetie poi rompo le ossa in privato…).

    Alla fine la raccomandata era il sollecito dall’INPS su una rata che avevo già  pagato, sebbene in ritardo.

    La cosa bella è che il messaggio diceva: “se non provvederà  al pagamento non potremo conteggiare la quota per la sua pensione”… come se io mi aspettassi di prendere una pensione!!! Che comici! 😀

  9. Ma alloraaaaaaaaaaa,

    tutta questa trepidante attesa per un semplice sollecito!

    Potevi stupirci con effetti speciali.

  10. Ti dirò, sono felice di non avervi stupiti :)))))

  11. adesso che so che tremi per le raccomandate ti spedirei le cartoline in busta raccomandata (se solo avessi il tuo indirizzo)…

    sage

  12. Ed io lo terrò adeguatamente segreto 😀

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.