Stiamo rasentando il ridicolo

Facciamo una premessa: ieri ho dovuto fare un intervento d’urgenza da un cliente che mi ha fatto perdere la metà giornata che dovevo dedicare ad altri progetti; a questo aggiungiamo che ieri sera ho dovuto inizare a reinstallare tutto il portatile perché quel bastardo del Norton 2005 ha deciso di mandare a meretrici alcuni files di sistema durante la disintallazione (e dannazione a me quando rimando i Ghost perché non ho tempo).

Svolgimento: oggi ho passato la mattinata sotto la pioggia per andare a prendere dei componenti da un fornitore e tornare poi a finire l’intervento di ieri… mattinata persa nel tentativo e nelle mille richieste che ‘sti geni tirano fuori quando sono lì (tipo "mi metta la firma alla posta di Outlooooook?", MAREMMA MAIALA).

Quindi ho iniziato il pomeriggio con il bilancio negativo di una giornata di lavoro persa e la previsione di un pomeriggio a finire l’installazione in fretta e furia in vista del corso di domani (che, tra l’altro, devo ancora preparare).

Ore 14.00 – squilla il cellulare, è uno dei miei clienti più tonti: "Salve, senta, stavo andando su un motore di ricerca ed ora mi viene sempre il messaggio ‘installare sì o no?’. E’ grave?" (è grave che giri su siti porno spacciandoli per motori di ricerca, altroché). Gli consiglio di provare ad usare Ad-Aware e lo saluto. Ma so già che non è finita qui, con lui non è MAI finita qui.

Ore 14.10 – di nuovo lui (cvd): "Senta, ma come faccio ad usarlo?" (porca zozza, gliel’avrò mostrato almeno 5 volte!!!).
Glielo spiego.
"E quanto ci vorrà?"
"Non lo so, dipende dalla quantità di file che deve esaminare"
"Ho capito… e dice che questo risolve?"
"Ci proviamo, se non risolve devo vedere io quando passo settimana prossima"
"Ah, ho capito… e senta, quanto ci vorrà?"

Ore 14.20 – squilla ancora, stavolta è un altro: "Senti, a che ora passi lunedì?"
Ora, io sarò anche rimbambito, ma lunedì non ricordo di dover andare, anche perché lunedì non intenzione di andare da nessun cliente…
"Perché lunedì, scusa?"
"Sì, lunedì o quando puoi.." (ah, ecco, diciamo che ci hai provato, suvvia…)
Rimaniamo che passo martedì quando non c’è ma il suo portatile (sa il cavolo cosa riesce a fare a quelle macchine… ne sputtana una ogni anno) rimane in ufficio

Ore 14.30 – è di nuovo il cliente di prima: "Senta, ma è grave se il pc non si spegne?" (No, non è grave… è grave che il poveretto si riaccenda invece di suicidarsi!)

Ora, appurato che nel frattempo sto cercando di finire questa razzo di installazione e queste menate non aiutano di certo, sono giustificato se alla prossima telefonata inutile parte un vaffanculo ed un lancio in stile Aldo da Tre Uomini ed Una Gamba?

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

3 commenti

  1. Ti arrabbi se rido? ^^”

    Perché a me viene da ridere… ^________^

  2. vu-a-effe-effe-a-nculo!!! 😉

    certa gente sarebbe da strozzare!

    DAI, che domani ti riposi (o no?)

    Barbara 🙂

  3. @Ombre: ti viene da ridere solo perché non ci hai a che fare tu, ecco 😛

    @Barbara: esatto! Anche se, purtroppo, domani NON mi riposo… questo sabato ed il prossimo ho 7 ore di lezione da tenere a botta… me tapino…

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.