T-Shirts

Non sono un fanatico dell’abbigliamento, assolutamente.
Mi piace vestirmi nel modo giusto a seconda della situazione, quello sì, ma mi piacciono allo stesso modo giacca e cravatta (che nel mio lavoro non metto poi così spesso) e shorts e magliette d’estate quando sono in giro per i fatti miei.

Ed a proposito di magliette ho una forse insana passione che può divertire o mettere in imbarazzo, ma difficilmente lascia indifferente.

Io amo, adoro le magliette "parlanti", quelle con i messaggi

Ora, cerchiamo di capirci: ci sono magliette e magliette, frasi e frasi ed anche in questo caso ci vuole un filo di stile.

Per essere chiari: una maglietta con sopra scritto "Dalla non è un cantante è un consiglio" per quanto mi riguarda è solo volgare, non divertente, né altro.

Quelle che piacciono a me devono essere ironiche o anche autoironiche.

Qualche esempio di quelle che ho in armadio:

"Non sono grasso, sono soft"

"Con questa faccia posso fare quello che voglio"

"In paradiso non c’è sesso, approfittane adesso"

"Vorrei sapere chi è il mandante delle cazzate che faccio"

"Sex instructor, first lesson free"

Ma tante, tante, tante sono quelle che ancora aspiro a farmi o a comprare.

"Nobel… ma neanche brut"

"Ama il prossimo" (e dietro) "Non questo, il prossimo"

(Poi, con la foto di Stitch sopra) "Sono così vicino alla perfezione da farmi quasi paura"

"F. B. I. (Female Body Inspector)"

(Con Silvestro e Silvestrino) "C. I. B. – Cats In Black"

… e tante altre

Perché mi piacciono tanto?
Beh, anzitutto perché è il tipo di ironia che mi piace e mi rappresentano piuttosto bene nel cazzeggio… e poi sono una meravigliosa ricerca sociologica: avete idea della quantità di reazioni diverse che possono suscitare? Da quelle più divertite a quelle più schifate, passando per i vari gradi di disprezzo o di simpatia. Una cosa è certa: se qualcuno si diverte con una delle mie magliette mi fa piacere ed è segno che potremmo andare d’accordo… ma se qualcuno mi guarda come fossi un povero pirla, beh, può proseguire per la sua strada ed io evito di perdere tempo.

Impagabili comunque sono soprattutto le signore di una certa età: quando mi vedono con la maglietta del Paradiso e del Sesso mi guardano come fossi un maiale pervertito pronto a puntare alle loro virtù.

Signore, tranquille, le vostre virtù sono troppo anche per me

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

17 commenti

  1. Una volta ho visto una ragazza con un invito allo strupro: c’era scritto “f*ck me in Ibiza” c’è chi si cerca le rogne, secondo me. Meno male che eravamo a Livorno 😉

    Altra scritta/marca orripilante è “De puta madre” anche se in spagnolo pare che il senso sia una cosa fighissima, a me non piace.

  2. Ma hai delle magliette bellissime!

    Io una volta ne avevo una con scirtto su: “sono troppo sexy per lavorare!”, ma con l’uso ed il tempo s’è distrutta, peccato!

    Buona Serata

  3. @Blutriskell: ecco, quelle sono esattamente le magliette che non mi piacciono 😉

    @itan: la tua invece non era affatto male 🙂

  4. utente anonimo

    Una volta, anni fa, per un compleanno, mi hanno regalato la seguente: “QUESTA SCRITTA NON SIGNIFICA NULLA, E’ SOLO CHE MI PIACE AVERE GLI OCCHI ADOSSO”. Che ne pensi?!

    Bessy

  5. @Bessy: questa non è affatto male :))))

  6. a roma.

    maglietta nera.

    grossa scritta bianca “versace” (come la nota griffe)

    sotto in piccolo “er vino”

  7. Io ne ho una bellissima presa in Sardegna:

    Una pecora e una mucca e la mucca dice alla pecora ” Ma hai la lingua Blu?” e la pecora ” ma sei pazza!”

    e con quella maglietta sono entrata all’istituto di malattie infettive della mia facoltà .

    Luca ne ha una delle “parole di cotone” molto educativa con le macchie di vino…Stando al tuo post credo che gli informatici si vestano tutti più o meno allo stesso modo: solo che vai a far capire a Luca che ognitanto non è il caso di mettere una t-shirt….

  8. @Laura: diciamo che ci sono informatici in toto e quelli che ogni tanto cercano di mimetizzarsi 🙂 Io sono della seconda categoria: quando sono da clienti (o quando esco la sera con Sweetie e/o amici) pantaloni e camicia, quando sono in svacco shorts e maglietta 🙂

  9. carina quella con la frase

    “Sex instructor, first lesson free”

    chissà  che faccia fanno le donne (o gli uomini visto che non è specificato!!!) quando te la vedono indosso…

    io farei un sorriso molto divertito …

    una persona che azzarda una simile tshirt non può che essere simpatica e molto sicura di sé..

  10. ma d’altronde chi è che quando è in svacco non mette una bella (e comodissima) t-shirt?

  11. @pensierorosa: grazie mille del complimento! 🙂 Effettivamente le reazioni sono diverse, dalle più divertite alle più perplesse 🙂

  12. utente anonimo

    belle anche le scritte “FBI” o “CSI”……….mmmmm ma l’originalità  che fine ha fatto??

    la cosa più triste che ho visto scritto (non su una maglietta se mi permetti l’o.T) e ITALIAN BLOOD tatuato su tutto il braccio dal polso alla spalla in caratteri gotici……

    disgustorama non perchè non adori i tattoo ma perchè mi è sembrato di cattivo gusto

    zeb

  13. Io come FBI gradisco solo le Female Body Inspector 😉

    Concordo con te sul cattivo gusto di quel tatuaggio invece…

  14. Io le adoro queste t-shirt!!! Tra le più belle, “Un uomo senza pancia è come un cielo senza stelle!” , “Capelli?Cose da donna!” (il Soldato è sprovvisto di capigliatura) e ” Armani-comio”!!!!

    Vado bene? 😉

  15. Benissimo!!! Benvenuta nel club 😉

  16. utente anonimo

    Proposta: tu e Sweetie venite in vacanza da queste parti, e io ti porto a Venice dove di magliette piu` o meno divertenti se ne trovano a centinaia… pero` tu ti impegni a provarle e a pubblicare il reportage fotografico sul blog 😛

    (Electra)

  17. @Electra: proposta accettata! Appena ho tempo di rifare il passaporto e mettiamo via i soldini necessari preparati che arriviamo! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.