Memorie

Qualche anno fa è uscito uno splendido film interpretato da Jim Carrey e Kate Winslet ed intitolato "Eternal Sunshine of the Spotless Mind" (ma uscito in Italia con l’assurdo titolo "Se mi lasci ti cancello", che fa venire in mente più una commedia di serie Z che il piccolo capolavoro che è in realtà); senza entrare troppo nel merito della trama, il film tratta l’argomento dei ricordi ed, in particolare, di quelli dolorosi.
In sostanza la storia è incentrata su una ex-coppia la cui lei ha deciso di rivolgersi ad una società specializzata nel rimuovere ricordi per cancellare ogni traccia del suo ex nella propria mente: lui lo scopre e prima è tentato di fare lo stesso, ma poi, quando la procedura inizia, si rende conto di quanto i suoi ricordi sono importanti.

Ecco, certe volte mi chiedo se non sarebbe davvero bello rimuovere dalla propria mente i ricordi "scomodi", quelli che ci fanno vivere rimorsi o, peggio, rimpianti: pensateci, non sarebbe carino poter togliere dalla propria vita quella frustrante sensazione legata agli "E se?", quel gusto amaro che lascia in bocca riportare in auge ricordi dolorosi per un qualsiasi motivo?

No, vero? Non la dò a bere neanche a voi…

Già, perché se anche una parte di me ogni tanto lo pensa, quella più furba ed istintiva sa che sarebbe un errore, sempre e comunque: i ricordi sono parte di noi, di ciò che siamo diventati anche grazie a loro e di ciò che eravamo mentre li vivevamo; i ricordi sono l’unico modo che abbiamo per imparare e non commettere due volte lo stesso errore (anche se qualcuno ha bisogno di ripetizioni…); i ricordi sono il legame tra il me di ieri ed il me di domani, passando per il me di oggi che, mentre scrivo, è già diventato un ricordo.
I ricordi sono vita vissuta, vita gustata, vita reale, sono dolorosi perché ci rammentano un dolore vissuto o perché ci ricordano cose che avevamo una volta ed ora non più, ma sono anche fonte di gioia perché possiamo rivivere proprio quelle gioie e perché mostrano a noi stessi quanto abbiamo vissuto.
I ricordi sono un tesoro che si arricchisce ogni giorno e che è nostro dovere rendere sempre più di valore, facendo sì che ogni giorno meriti di essere ricordato.

I ricordi sono la nostra vita e cancellarli, per quanto possa esserci la tentazione, vorrebbe dire non aver davvero vissuto.

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

3 commenti

  1. utente anonimo

    con tutto questo…anche ae a volta si vorrebbe non soffrire i ricordi ti insegnano “come” non soffrire anche se a volta sono dolorosi …tu sai cmq come la penso ..è meglio vivere e ricordarsi tutte le cavolate che si sono fatte(e ricevute) che continuare a perpretare dette cavolate..

    zeb

  2. utente anonimo

    bellissimo questo argomento e bellissimo anche il modo in cui l’hai analizzato.

    peccato che a malapena io ricordi la giornata appena trascorsa…

    sage

  3. @sage: dai, ti vogliamo bene uguale… almeno se ti diciamo qualche cattiveria poi te ne scordi 😉

Lascia un commento