Confusa…

In macchina.
Chiamiamo i genitori di Sweetie che, avendo l’id chiamante, vedono un numero che non hanno memorizzato (uno dei miei due) e chiedono alla figlia da che telefono stia chiamando: chiarito il mistero la telefonata prosegue e, quando la madre le propone di raggiungerli per cena, Sweetie declina.
Riattacca.
– Sai, non so se ha capito che eravamo insieme, non ricordo se ha detto ‘vieni’ o ‘venite’ a cena

La guardo.

Sospiro.

– Sweetie, le hai detto che chiamavi dal mio cellulare, a meno che tu non me l’abbia rubato penso fosse evidente
– Ah, già… ops… sono tanto confusa….

Avanti veloce.

Bagno, stasera.
– Amore, ho deciso che oggi cambio le lenti, hanno finito i loro 15 mesi di vita!
– (provando a vedere se intuisce la boiata) 15 mesi? Addirittura
– Ah già, volevo dire 15 settimane
– (ormai rassegnato) 15 settimane? Sicura sicura?
– Ah già, 15 giorni!!! Come sono confusa….

Chissà se la garanzia è ancora valida…

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

6 commenti

  1. in realtà  Sweetie è un agente segreto che si nasconde dietro una facciata “distratta”….occhio eh?!

  2. utente anonimo

    oppure voleva vedere se aries sapeva la durata delle lenti… insomma lo stava mettendo alla prova

    sage

  3. La prossima volta che ci si vede vi pago da bere! 🙂

  4. @Sweetie78:hai tutta la mia solidarietà  di “donna distratta”…e ti consiglio vivamente la lettura degli esilaranti romanzi di Sophie Kinsella, leggendo il tuo blog sono convinta che te ne innamorerai. Forza azzurriiiiiiii!!!!!!!!!!!!

  5. @marcy: seguirò senz’altro il consiglio! E per gli azzurri… continuiamo a incrociare le dita!

  6. utente anonimo

    io della kinsella ho letto: “sai tenere un segreto?”, cosigliatissimo, fa sbellicare dal ridere ma in alcune cose è troppo vero…

    sage

Lascia un commento