SE

Sicuramente molti la conoscono, io personalmente la adoro: mi sarebbe piaciuto che mio padre me l’avesse donata o dedicata, ma così non è stato. Io, in compenso, la donai con dedica ai miei studenti l’anno del loro diploma. Da vivere.

Se tu potrai mantenere la calma quando tutti intorno a te
Sono sul punto di perderla e ti incolpano;
Se potrai confidare in te stesso quando gli uomini
Dubiteranno di te e li perdonerai pure per aver dubitato,
Se potrai attendere senza sentire la stanchezza della tua attesa
O accettare che ti mentano senza tuttavia mentire
O accettare di essere odiato senza averne dato motivo
Senza apparire né troppo buono né troppo saggio;
 
Se potrai sognare evitando che i sogni si impadroniscano di te
E pensare senza che ogni tuo pensiero abbia un fine,
Se potrai imbatterti nel Trionfo e nel Disastro
Trattando questi due impostori nello stesso modo;
Se potrai sopportare che i vili travisino la verità
Detta da te al fine di usarla come trappola per gli stolti
O se potrai vedere le cose per le quali tu hai dato la vita
Esserti improvvisamente strappate e riconquistate poi con
Le poche armi e i pochi cocci rimasti;
 
Se potrai fare un cumulo delle tue vittorie e rischiarle
In un colpo solo a testa e croce e perdere per ricominciare
Ancora senza mai accennare una sola volta alla tua sconfitta,
Se potrai imporre al tuo cuore, alla tua mente di servirti
Con energia e vigore quando ti sembrerà di avere definitivamente
Perso le forze e proseguire il tuo cammino non avendo altro
Che la volontà che ti dica “vai avanti”;
 
Se potrai camminare con la folla mantenendo la tua virtù
O camminare con i re senza perdere il tuo tocco di dignità,
Se né i nemici né gli amici potranno ferirti, se tutti gli
Uomini avranno per te uguale valore senza pertanto valorizzare
L’operato di uno solo;
 
Se potrai colmare l’inesorabile minuto con sessanta secondi che
Scorrendo nelle tue vene ti dicano che vale la pena di viverli,
Tua è la Terra e tutto ciò che si trova in essa.
Ma ciò che più conta:
  
              Sarai “UOMO” figlio mio!
 
RUDYARD KIPLING

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

3 commenti

  1. Non serve aggiungere altro. 🙂

    Stupenda!

  2. Mi ha cresciuto. E continua a farlo ogni giorno.

  3. Anche a me, mon ami, anche a me.

Lascia un commento