Voglia d’estate

Se c’è una cosa che mi manca degli anni di scuola ed, in minor misura, di quelli universitari sono i periodi estivi: interrompere la propria attività a giugno e riprenderla a settembre è un lusso che ormai non so più (come la maggior parte di chi mi legge, immagino) che sapore abbia.

Non si tratta soltanto di voglia di riposo: certo, l’anno appena trascorso è stato molto intenso lavorativamente e personalmente parlando ed il meritato svacco non mi spiacerebbe affatto, ma si tratta soprattutto di una gran voglia di mare, di estate, di leggerezza.

Ecco, l’estate è sempre stata per me sinonimo di stacco da tutto e da tutti e non appena inizio a sentirne il sapore e (soprattutto) gli odori la mia voglia di prendere e godermi l’intera stagione vola a mille: piscina, mare, gite, serate all’aperto con la musica, cene fuori, pomeriggi in barca, tutto…

Certo, ovviamente nei week-end qualche cosa si può fare, ma trascorrono sempre così velocemente che hanno più il sapore di un aperitivo che altro… toccherà aspettare il mese di agosto, magari confidando che, nel frattempo, luglio possa portare qualche novità gustosa e settembre parta a mille.

Per stasera, invece, mi accontenterò di un libro con ventilatore annesso… ma ci vuole troppa fantasia per immaginare che sia la brezza marina.

 

About Aries

Finché potrò continuerò ad osservare.
Finché osserverò continuerò ad imparare.
Finché imparerò continuerò a crescere.
Finché crescerò continuerò a vivere.

13 commenti

  1. Se scongeli i merluzzi e li metti davanti al ventilatore magari ti riesce meglio…. ;P

  2. Azz, ma di che mare stiamo parlando? Dell’Adriatico in periodo di mucillaggini? :-)))))

  3. Io da quando ho iniziato il poli ho dimenticato cosa sia l’estate… dannati gli statali che invece vanno in vacanza da inizio maggio a fine ottobre!!! x.x

  4. Ah sì? O_O quando io andavo in statale l’ultimo esame era intorno a fine luglio ed il primo verso settembre… cambiano le cose, porca zozza :/

  5. Tutta la gente che conosco alla statale è già  da un mese a grattarsi gli zebedei e continuerà  in tale intelletuale attività  fino ad ottobre… =.=

    Poi forse sono solo io che conosco simili individui… @.@

  6. Non so, ma nel dubbio mi unisco al tuo odio :/

  7. utente anonimo

    Che bello essere ancora un pischello che sta a casa da giugno a settembre!!!:P:P:P:P

    Wolviesix

  8. Occhio, che io e Sean potremmo vendicarci 😉

  9. utente anonimo

    wolviesix subirà  la mia ira non appena lo incontro…

    ho molti amici che fanno la statale e la loro sessione d’esami finisce a fine giugno (con qualche appello starordinario primi 10 giorni di luglio) e la loro università  ricomincia ai primi di novembre…(esami a ottobre)

    invidia, rabbia e quant’altro

    sage

  10. Ok, è ufficiale, ho fatto l’università  nel periodo sbagliato… e l’odio cresce :/

  11. L’estate si inizia a far sentire… oggi temevo di svenire in metropolitana per l’effetto stalla. Fortuna che al ritorno ho beccato un nuovo treno con l’aria condizionata… x.x

  12. utente anonimo

    Io invece sono stato all’oratorio a curare i ragazzini con delle simpatiche fontanelle sempre a portata di mano….poi mi sono fermato a giocare con gli amici….:P:P:P:P:P:P

    (della serie sono masochista e mi volgio far picchiare da tutti…pure tu,sageuccia?:'(

  13. Wolvie, hai idea di quanto stai rischiando? Sean: io ero da un cliente tutto il giorno… sotto una vetrata chiusa e con l’aria condizionata rotta: al terzo miraggio non ce l’ho fatta più…

Lascia un commento